Autore Topic: Aereo sconosciuto di fronte a Venezia  (Letto 12376 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5862
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #15 il: Luglio 01, 2011, 23:20:52 »
ho contato quante maschere ci stavano ( 10 se sono circa 18 cm)

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #16 il: Luglio 02, 2011, 00:26:36 »
Mi sbaglierò ma per me è un'elica di Mosquito. E' escludibile si tratti di una pala di B-24 o B-17 perchè queste hanno una particolare rastrematura alla radice e poi quella della foto è troppo piccola.
In un primo momento pensavo si trattasse di un'elica di B-25 ma anche quella è più allungata. Comunque allego alcune foto.
Quello che mi sembrava strano era ilt tip nero. Nelle eliche americane la verniciatura originale era di solito grigio chiaro con tip bianchi o gialli. Successivamente venivano verniciate in nero opaco antiriflesso e i tip erano comunque sempre bianchi o gialli (almeno per quello che ho visto finora). A dire il vero non avevo mai visto tips neri e per questo ho controllato sia i velivoli inglesi che quelli tedeschi. In questi ultimi non ho trovato pale che assomigliassero minimamente a questa ma invece ho trovato, tra gli inglesi, soltanto il Mosquito che avesse il tip arrotondato e la pala abbastanza corta.
Questo forse spiegherebbe anche perchè l'aereo è stato identificato, abbastanza sommariamente credo, come un Bf-110.
E'possibile che chi ha trovato il relitto si sia accorto che si trattava di un bimotore e che i motori non erano radiali ma in linea. Resterebbero quindi soltanto il Bf-110 e il Mosquito ma le pale del Messerschmitt hanno un disegno totalmente diverso.

Riguardo ai danni, credo che la pala sia stata danneggiata non da colpi di mitragliatrice ma da un'esplosione molto ravvicinata di una granata della flak. Non vi sono, apparentemente, fori abbastanza grandi da far pensare a colpi da 12.7, o forse solo i due sul margine in basso ma non mi pare. Gli altri danni sono o fori irregolari per forma e dimensione oppure ammaccature.
Penserei piuttosto a schegge ricevute da molto vicino e obliquamente dalla radice verso l'esterno.
Allego la foto di una pala di Bf-109 con un foro di proiettile .50 che ha trapassato il tip e lo ha staccato. Si può notare la differenza del foro.
Lo strano è, invece, che non ci siano deformazioni della pala dovute all'urto con l'acqua e per questo credo che Micky abbia visto giusto e cioè che, al momento dell'urto, la pala fosse in bandiera.

Freddy
« Ultima modifica: Luglio 02, 2011, 00:29:01 da Freddy »

Offline B24

  • Post: 57
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #17 il: Luglio 02, 2011, 21:25:06 »
Scusate ma è di un BF110 ho visto la foto fatta sott'acqua ma credo che sia impossibile ritrovarlo è stato ricoperto dal fango dopo l'ultima piena del Po spero che la persona che conosco abbia tenuto il punto gps così si potrà andare a cercarlo.

micky.38

  • Visitatore
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #18 il: Luglio 03, 2011, 12:18:26 »
Feddy, mi hai convinto, potrebbe essere di un Mosquito...   B24, è possibile avere copia della foto? Freddy, credo che il tip nero sia solo una diversa ossidazione del terminale dovuto alla "doppia mano" di vernice del tip....

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #19 il: Luglio 03, 2011, 22:09:59 »
Be' Massimo, se sei sicuro che si tratti di un 110 allora la pala in quella foto non viene certamente da quel relitto. Restiamo in attesa della foto per avere la certezza che si tratta di un velivolo tedesco.
Io resto della mia opinione ed anzi, tanto per fare un riferimento al successivo post di Micky sui Mosquito perduti (vedi SEGNALAZIONI DI "CRASH SITES" di oggi) direi che potrebbe trattarsi del De Havilland Mosquito NF.Mk.XII del 256 Sqn RAF
matricola HK160 dato per perduto circa 20 miglia al largo di Ravenna il 12 febbraio 1945, Pilota Frank William PRICE, osservatore Haydn Hounam HOPKIN.  Certo che la zona di rinvenimento del relitto, da quello che ho capito, è molto più a nord di Ravenna ma potrebbe essere che la località del presunto crash, indicata nel documento, sia basata sull'ultima posizione nota del velivolo dato che, come è presumibile, quel Mosquito volava da solo e quindi, probabilmente, non esistono testimoni diretti della caduta.
Da notare che entrambi gli uomini dell' equipaggio risultano dispersi per cui, se quell'aereo non è realmente un Messerschmitt, al suo interno potrebbero esistere ancora resti di quegli uomini.
Se così fosse sarebbe interessante, fango permettendo, esaminare il relitto anche nell'ottica di ricercare eventuali resti umani.
Questa è soltanto un'ipotesi molto vaga ma varrebbe comunque la pena di indagare maggiormente e per questo siamo in attesa delle foto del presunto Bf-110.
Ciao
Freddy
« Ultima modifica: Luglio 03, 2011, 22:12:09 da Freddy »

Offline dino

  • Post: 531
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #20 il: Luglio 04, 2011, 01:51:20 »
Be' Massimo, se sei sicuro che si tratti di un 110 allora la pala in quella foto non viene certamente da quel relitto. Restiamo in attesa della foto per avere la certezza che si tratta di un velivolo tedesco.
Io resto della mia opinione ed anzi, tanto per fare un riferimento al successivo post di Micky sui Mosquito perduti (vedi SEGNALAZIONI DI "CRASH SITES" di oggi) direi che potrebbe trattarsi del De Havilland Mosquito NF.Mk.XII del 256 Sqn RAF
matricola HK160 dato per perduto circa 20 miglia al largo di Ravenna il 12 febbraio 1945, Pilota Frank William PRICE, osservatore Haydn Hounam HOPKIN.  Certo che la zona di rinvenimento del relitto, da quello che ho capito, è molto più a nord di Ravenna ma potrebbe essere che la località del presunto crash, indicata nel documento, sia basata sull'ultima posizione nota del velivolo dato che, come è presumibile, quel Mosquito volava da solo e quindi, probabilmente, non esistono testimoni diretti della caduta.
Da notare che entrambi gli uomini dell' equipaggio risultano dispersi per cui, se quell'aereo non è realmente un Messerschmitt, al suo interno potrebbero esistere ancora resti di quegli uomini.
Se così fosse sarebbe interessante, fango permettendo, esaminare il relitto anche nell'ottica di ricercare eventuali resti umani.
Questa è soltanto un'ipotesi molto vaga ma varrebbe comunque la pena di indagare maggiormente e per questo siamo in attesa delle foto del presunto Bf-110.
Ciao
Freddy


Ciao Freddy, ciao ragazzi, dunque...foci del Po, immersione possibile su un bimotore che è stato raccattato al largo da alcuni pescherecci e lasciato su basso fondale. Mai fatta, né mai visto alcunché, del genere perché immersione da brivido entro una selva di reti che devono essere sollevate per far "penetrare" i sub. Acque torbida per ovvi motivi e l'immersione è consigliata d'inverno, o comunque quando il Po è in secca per evitare ulteriori grane!
Sai Freddy, non sono riuscito mai a sapere qualche cos'altro di quel relitto, neanche ..." a spanne", se non che è un bimotore, abbia (o aveva) le eliche tripala e, pare, abbia i posti in tandem...
Per caso, quello della foto non è mica il Delta Diver di Adria (RO)?...

Ciao

Dino

Offline B24

  • Post: 57
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #21 il: Luglio 04, 2011, 20:41:48 »
Buona sera ho cercato di rintracciare chi ha fatto le foto ma in questo momento sta lavorando sulle piattaforme nel mare del nord spero rientri presto ma di solito sono lavori lunghi; cercherò di avere una e-mail per poterlo contattare.
 salutomilitare
B24

Offline flying dutchman

  • Post: 116
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #22 il: Luglio 07, 2011, 19:13:00 »
B24, una domanda, sei un operatore subacqueo ( alto e basso fondale?? )
In bocca al lupo per il bimotore. Ricerca non facile, considerando le condizioni del sito.
Ma, se fosse un 'Mossie", essendo costruiti di legno compensato, non ci dovrebber esser granche' rimasto??
Ad maiora
Longino :good: salutomilitare

micky.38

  • Visitatore
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #23 il: Luglio 07, 2011, 19:29:58 »
Beh, due Merlin, quattro Browning, quattro cannoni, due carrelli, un cockpit, me li chiami granchè???? Per me è un SACCO DI ROBA!!!

Offline flying dutchman

  • Post: 116
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #24 il: Luglio 07, 2011, 23:10:17 »
Chiedo venia  :blush2: :blush2:, sai, a volte son un po' pessimista. Non avevo considerato ( causa mia ingnoranza) il fatto del cockpit  .... :sorry: :sorry:
Longino

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #25 il: Luglio 10, 2011, 08:44:56 »
Be' Massimo, se sei sicuro che si tratti di un 110 allora la pala in quella foto non viene certamente da quel relitto. Restiamo in attesa della foto per avere la certezza che si tratta di un velivolo tedesco.
Io resto della mia opinione ed anzi, tanto per fare un riferimento al successivo post di Micky sui Mosquito perduti (vedi SEGNALAZIONI DI "CRASH SITES" di oggi) direi che potrebbe trattarsi del De Havilland Mosquito NF.Mk.XII del 256 Sqn RAF
matricola HK160 dato per perduto circa 20 miglia al largo di Ravenna il 12 febbraio 1945, Pilota Frank William PRICE, osservatore Haydn Hounam HOPKIN.  Certo che la zona di rinvenimento del relitto, da quello che ho capito, è molto più a nord di Ravenna ma potrebbe essere che la località del presunto crash, indicata nel documento, sia basata sull'ultima posizione nota del velivolo dato che, come è presumibile, quel Mosquito volava da solo e quindi, probabilmente, non esistono testimoni diretti della caduta.
Da notare che entrambi gli uomini dell' equipaggio risultano dispersi per cui, se quell'aereo non è realmente un Messerschmitt, al suo interno potrebbero esistere ancora resti di quegli uomini.
Se così fosse sarebbe interessante, fango permettendo, esaminare il relitto anche nell'ottica di ricercare eventuali resti umani.
Questa è soltanto un'ipotesi molto vaga ma varrebbe comunque la pena di indagare maggiormente e per questo siamo in attesa delle foto del presunto Bf-110.
Ciao
Freddy


Ciao Freddy, ciao ragazzi, dunque...foci del Po, immersione possibile su un bimotore che è stato raccattato al largo da alcuni pescherecci e lasciato su basso fondale. Mai fatta, né mai visto alcunché, del genere perché immersione da brivido entro una selva di reti che devono essere sollevate per far "penetrare" i sub. Acque torbida per ovvi motivi e l'immersione è consigliata d'inverno, o comunque quando il Po è in secca per evitare ulteriori grane!
Sai Freddy, non sono riuscito mai a sapere qualche cos'altro di quel relitto, neanche ..." a spanne", se non che è un bimotore, abbia (o aveva) le eliche tripala e, pare, abbia i posti in tandem...
Per caso, quello della foto non è mica il Delta Diver di Adria (RO)?...

Ciao

Dino

Ciao Dino, scusa il ritardo nella riposta ma ultimamente uso poco il computer perché in questo periodo mi sto dedicando, a tempo quasi pieno, alla... nautica (senza l' "aero") e sono fuori casa praticamente ogni giorno.
Per tornare a quel relitto, sempre che stiamo parlando dello stesso, il fatto dei posti in tandem tenderebbe ovviamente a far escludere il discorso del Mosquito ma, oltre al citato 110 si potrebbe anche trattare di un altro velivolo ad esempio un Me-210 e 410 oppure anche di un Fw 187 (ma non so se furono utilizzati in Italia) o anche di uno Ju-88.
Quel che è certo è che la pala dell'elica postata da B-24 non può appartenere a nessuno degli aerei sopra citati e quindi bisognerebbe avere la certezza che venga veramente dal relitto alle foci del Po.
Non capisco se la domanda riguardo al Delta Diver di Adria si rivolta a B-24 o a me ma credo che tu ti volessi riferire al luogo dove è stata fatta la foto della pala. Se si tratta di questo non saprei risponderti ma sarebbe interessante che qualcuno della zona potesse fare una scappata in quel negozio e prendere qualche misura senza dover usare l' "occhiometro" come abbiamo fatto noi.
Mah, è una faccenda molto incasinata e per questo sarebbe importante che B-24 riuscisse ad ottenere le foto del relitto da quel suo amico che lavora sulle piattaforme petrolifere. Speriamo che rientri presto in Italia, magari per le ferie estive, e che si possa in qualche modo identificare il relitto.
Ciao
Freddy

Offline dino

  • Post: 531
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #26 il: Luglio 10, 2011, 22:59:19 »
Ciao Freddy, benvenuto, pure io, almeno sino al 22, sono più in acqua che per aria.

La domanda relativa alla pala riportata nella foto era per B-24 ovviamente; in effetti mi sembra di rirdare un angoletto della sala del negozio di attrezzatura da sub in questione, che però non ho mai avuto modo di frequentare assiduamente.


Ciao :)
 

Offline B24

  • Post: 57
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #27 il: Luglio 11, 2011, 21:55:39 »
Beh il negozio in questione non c'è più; poi secondo me c'è troppa confusione! l'amico non riesco a rintracciarlo chissa' dove sta lavorando ora, comunque la foto che mi aveva fatto vedere era senza dubbio di un BF110 e non credo che abbia tolto l'elica da un altro aereo. Dovete pensare che secondo parecchia gente ci sono almeno 5 P47 tra il Po e Venezia. Io per il momento so di 2 P47 certi uno è a Bassano o nelle sue vicinanze ed io anni fa lo avevo visto in pratica intero mancava solo il piano di coda poi a forza di togliere pezzi è rimasta solo la fusoliera e il motore è a Vicenza. Dell'altro so solo che è intero ma chi ha il punto non lo vuole dare a nessuno perchè sta facendo lui delle ricerche. Comunque continuo a mandare e-mail al mio amico e spero che prima o poi mi risponda così ci togliamo il dubbio.  salutomilitare
B24

Offline dino

  • Post: 531
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #28 il: Luglio 13, 2011, 20:34:30 »
Beh il negozio in questione non c'è più; poi secondo me c'è troppa confusione! l'amico non riesco a rintracciarlo chissa' dove sta lavorando ora, comunque la foto che mi aveva fatto vedere era senza dubbio di un BF110 e non credo che abbia tolto l'elica da un altro aereo. Dovete pensare che secondo parecchia gente ci sono almeno 5 P47 tra il Po e Venezia. Io per il momento so di 2 P47 certi uno è a Bassano o nelle sue vicinanze ed io anni fa lo avevo visto in pratica intero mancava solo il piano di coda poi a forza di togliere pezzi è rimasta solo la fusoliera e il motore è a Vicenza. Dell'altro so solo che è intero ma chi ha il punto non lo vuole dare a nessuno perchè sta facendo lui delle ricerche. Comunque continuo a mandare e-mail al mio amico e spero che prima o poi mi risponda così ci togliamo il dubbio.  salutomilitare
B24

...a, ecco...mi pareva...quando dicevo che non ero assiduo frequentatore... :whistle:

Offline Al

  • Post: 398
  • Cp. Genio Pionieri Aquileia
Re:Aereo sconosciuto di fronte a Venezia
« Risposta #29 il: Luglio 25, 2011, 13:15:52 »
Per quanto riguarda l'aereo alla foce del Po potrebbe essere quello citato sulla carta al n° 43 cerchiato di rosso.
Posso girare le coordinate ai "veci" del forum....
Cp. Genio Pionieri Aquileia "Tenace, infaticabile, modesta"