Autore Topic: Cinque nomi per quattro cadaveri  (Letto 2558 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kanister

  • Post: 908
Cinque nomi per quattro cadaveri
« il: 27 Mag 2019, 16:30:07 »
Voglio sottoporvi un piccolo problema che mi assilla da qualche giorno: non riguarda direttamente aerei ma sono ugualmente coinvolti.

Partiamo da un Halifax del 148th Squadron SD, quello dedito al lancio di materiali ai partigiani e al trasporto di missioni da paracadutare al nord, colpito dalla flak il giorno 16 agosto 1944 che cadde nei pressi di Avezzano o Bolsena  provocando la morte dei 9 membri dell'equipaggio e di quattro missionari italiani.
Questi sono identificati come:

Giulio Terzi di S.Agata,
Attilio Pelosi,
Claudio Fiorentini,
Giuseppe Primiceni

e con questi nomi risultano sepolti in un cimitero militari presso Assisi in una fossa comune con l'equipaggio dell'aereo.
Oltre che da diverse fonti inglesi la notizia è confermata anche da Sogno, che scrive che la missione di Terzi, che conosceva, era composta da tre sole persone, oltre che da altre fonti.

Fin qui tutto bene però trovo che il capomissione della sfortunata HHH, lanciata in Piemonte nel marzo '44, i cui tre membri caddero in momenti ed occasioni diverse, era Francesco Gentile che  al termine del primo periodo in Piemonte riuscì a rientrare nelle linee alleate a bordo di un moderno caccia Fiat G55 rubato in un aeroporto e portando importanti documenti affidatigli dal Maggiore Mauri,  risulta tuttavia morto non durante una qualche azione gloriosa ma semplicemente per la caduta dell'aereo che lo riportava al Nord il 16 agosto 1944.

Il fatto è riportato tra gli altri da Amedeo e da Sogno, ma logicamente non solo da loro.

Quale è il problema? Se Gentile era su quell'aereo con quale nome è identificato? Tutte le notizie che ho raccolto portano a confermare che quello fu l'unico aereo con passeggeri caduto in Italia quel giorno e che Gentile perì nella caduta di quell'aereo. Ma allora sotto quale nome viaggiava?
Va bene che all'epoca fosse necessaria una certa segretezza ma ora sono passati 75 anni.
O sono io che non riesco a rintracciare le notizie?
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline sergio5959

  • Post: 338
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #1 il: 27 Mag 2019, 21:06:35 »
Dal database del CWgC si legge:
Pelosi age 19
Fiorentini age 18
Terzi age 28
Primiceri age 30
Faccio una ipotesi: i primi 2 mi sembrano un po troppo giovani per un incarico di rilievo e quindi penso si possa trattare di uno dei più anziani. Si sa di più circa la data di nascita di Gentile?

Offline kanister

  • Post: 908
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #2 il: 27 Mag 2019, 21:28:21 »
No, da nessuna parte ho trovato data o località di nascita.
Escludo però Terzi di S.Agata perchè conosciuto da Sogno e di conseguenza punterei su Primiceri (a lume di naso).

Il Gentile di cui si parla  nelle cronache partigiane  piemontesi quale capo della missione HHH si adatterebbe perfettamente.
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline sergio5959

  • Post: 338
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #3 il: 28 Mag 2019, 09:13:49 »
Nel database https://www.difesa.it/Il_Ministro/ONORCADUTI/Pagine/Amministrativo.aspx
si trova un Giuseppe Primiceri  nato il 26 11 13 e morto il 16 8 44   quindi alla età di anni 30. Luogo di nascita Matino ( vedi file allegato )
Luogo di decesso : Italia
semplice coincidenza?
e se fosse stato sepolto con il nome trovato nei documenti evidentemente falsi?

Offline kanister

  • Post: 908
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #4 il: 28 Mag 2019, 09:42:03 »
Ti ringrazio per l'impegno.
Che possa trattarsi di un nome falso lo do per scontato.
Ma arrivati a questo punto chi ci dice che anche  Francesco Gentile non fosse falso?
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline sergio5959

  • Post: 338
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #5 il: 28 Mag 2019, 09:57:37 »
Ho notato che in onorcaduti ci sono :
Fiorentini
Pelosi
Permiceri
Tutti morti 1l 16 8 44
Non c'è Terzi Giulio

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3432
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #6 il: 29 Mag 2019, 21:05:32 »
Molto interessante. A me risulta caduto “near Avezzano”. Quale fonte cita invece Bolsena?
Ad augusta per angusta

Offline kanister

  • Post: 908
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #7 il: 29 Mag 2019, 21:28:07 »
Molto interessante. A me risulta caduto “near Avezzano”. Quale fonte cita invece Bolsena?

Tra le tante fonti discordanti trovo in Sogno " Guerra senza bandiera" a pag. 263 la citazione di "vicino a Bolsena", mentre nel libro "Trusty to the end" di Clutton-Brocks si parla di testimoni di Castelnuovo e di un cimitero presso Avezzano.
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3432
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #8 il: 30 Mag 2019, 00:47:51 »
È anche piuttosto strano che la Flak fosse così a Sud il 16 agosto 1944...
Ad augusta per angusta

Offline marquis

  • Post: 183
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #9 il: 30 Mag 2019, 09:50:41 »
È anche piuttosto strano che la Flak fosse così a Sud il 16 agosto 1944...

Concordo. La linea del fronte in quei giorni tagliava l'Italia dalle rive dell'Arno fino poco sopra Ancona. Si vede che l'aereo colpito continuò a volare verso sud per un bel po'.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3432
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #10 il: 30 Mag 2019, 13:42:53 »
Colpito più a Nord, cambiò rotta per rientrare? Non ho dati, oltre al fatto che fu abbattuto...
Ad augusta per angusta

Offline kanister

  • Post: 908
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #11 il: 30 Mag 2019, 15:07:43 »
Tra le tante fonti discordanti c'è anche Mauri (Enrico Martini, il "Maggiore MAURI) che nel libro "Partigiani penne nere" afferma che l'aereo si incendiò e l'equipaggio perì tra le fiamme.
Ma Mauri è quello che non sapeva contare (vide dei trimotori mentre erano B25 o C47) e tutte le sue  notizie vanno prese con il beneficio dell'inventario.
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3432
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #12 il: 30 Mag 2019, 17:01:26 »
Hai parlato di Castelnuovo. Esistono due località in Abruzzo con questo nome. La prima è una frazione di San Pio delle Camere, mentre la seconda di Avezzano. I due paesini sono in provincia dell’Aquila...
Ad augusta per angusta

Offline kanister

  • Post: 908
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #13 il: 30 Mag 2019, 17:21:47 »
Immagino sia il Castelnuovo di Avezzano.

In merito alla contraerea leggo sul libro di Sogno che fece lo stesso viaggio il giorno dopo che dalla Puglia l'aereo risalì l'Adriatico sino più o meno all'altezza di Ancona, poi virò ad ovest per una buona mezz'ora sino a giungere sul Tirreno prima di varcare la linea del fronte.
Quindi può anche essere che la versione di Mauri, incendio a bordo, non sia così campata in aria.
« Ultima modifica: 30 Mag 2019, 18:46:31 da mazwork »
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3432
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Cinque nomi per quattro cadaveri
« Risposta #14 il: 30 Mag 2019, 20:45:14 »
Immagino sia il Castelnuovo di Avezzano.

Anche secondo me, visto che la casa di mia nonna è a pochi chilometri da San Pio delle Camere (AQ). Fosse caduto nelle vicinanze, avrei saputo qualcosa o avrei visto qualche rottame custodito in zona...
« Ultima modifica: 30 Mag 2019, 20:47:08 da mazwork »
Ad augusta per angusta