Autore Topic: Due Ju 88, tanto per parlare un po...  (Letto 522 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline sergio5959

  • Post: 301
Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« il: 28 Giu 2017, 22:10:33 »
Sono anni che sto cercando notizie e conferme su questi due JU88:
Velivolo: R4+GM Ju88C-4
Pilota: Paul Bohn  4/NJG2
Morte:  notte tra il 25/06/1941 e il 25/06/1941
Da notizie raccolte sembra che la storia sia questa: Il reparto di Bohn intercettò, nel nord della Francia, una formazione di bombardieri inglesi e, dopo averne abbattuto uno, venne colpito a morte. Gli altri membri dell’equipaggio gettarono il cadavere di Bohn dal velivolo con il paracadute per poi saltare anch’essi. Il velivolo volò senza nessuno a bordo  fino a schiantarsi vicino a Milano. Il cadavere fu ritrovato in Belgio.
http://www.kagero.pl/index.php?option=com_content&view=article&id=313:junkers-ju-88-vol-iii&catid=95&Itemid=688&limitstart=3
Secondo voi è plausibile una cosa del genere? È possibile che il velivolo senza pilota abbia superato le Alpi?


Velivolo: F6+FM   Ju88T-3   
Pilota: Ofw. Erich Kramer   4(F)./122
Ferito:  1 dicembre 1944
“Shot down by a fighter near Lodi/SE of Milan, 100%” da “Air War Italy” di Nick Beale. Nel libro di Beale viene segnalato come abbattuto da Hinton ma in realtà fu abbattuto da Hill dell’86th FG. Questo mi è stato confermato dallo stesso Beale che lo ha attribuito ad un errore di trascrizione ed ha aggiunto che nel rapporto di Hill la posizione del crash era k3860 che si trova a nord di Lodi. Ho cercato in tutti gli archivi locali, giornali, libri, ecc. Senza esito.
Ho chiesto al  Deutschen Dienststelle (WASt) e nei documenti ricevuti risulta che l’ Ofw. Erich Kramer   venne ferito “nell’area di Milano” il 1 dicembre 1944. Niente di più.
Per favore avete qualche notizia su questi due velivoli? Sono anni che sto cercando notizie purtroppo senza esito. Potreste darmi delle notizie?
Oppure un aiuto su come procedere per nuove ricerche?
Grazie, Sergio



Offline jollyroger

  • Post: 485
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #1 il: 29 Giu 2017, 09:44:16 »
L'autonomia e la tangenza dell'88 gli permettevano sicuramente, se opportunamente trimmato, di arrivare dal belgio a milano superando le alpi
 celestino

Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #2 il: 29 Giu 2017, 11:34:17 »
grazie Jollyroger
Alla luce del fatto che stiamo parlando del giugno 1941, secondo te dove si potrebbe cercare per avere riscontri documentali su questo eventuale fatto?

Offline jollyroger

  • Post: 485
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #3 il: 29 Giu 2017, 12:06:12 »
è una ricerca difficile, l'indicazione "Milano" nei siti stranieri probabilmente significa che è caduto nell'area compresa tra il ticino, l'adda ed il po... infatti secondo questo link, il crash andrebbe collocato verso piacenza. spero di esserti stato di aiuto!


http://tpathfinder.blogspot.it/2011/07/ju-88-precipitatato-nellarea-di.html

Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #4 il: 29 Giu 2017, 20:17:40 »
Molte grazie Jollyroger

Offline Komet

  • Post: 27
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #5 il: 29 Giu 2017, 21:47:51 »
Per il crash del giugno 1941 chiedi info nell'area di Cavenago d'Adda.

Ciao.

Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #6 il: 30 Giu 2017, 10:26:37 »
Premetto che vivo a Lodi a un tiro di schioppo da Cavenago d’Adda.
In riferimento al crash di Cavenago penso di conoscere il crash point che mi è stato indicato qualche anno fa (circa 10) da una signore di Lodi (che tra l’altro era il figlio dell’allora Podestà). Egli si ricordava che loro ragazzi, arrivati da Lodi in bicicletta, non poterono avvicinarsi al crash point, che bruciava, “perché un cordone di carabinieri glielo impediva” (primo testimone).
Ricercando presso la stazione dei carabinieri di Cavenago ebbi la notizia che l’archivio della caserma venne portato via dalla piena dell’Adda del 1951. Allora la caserma si trovava nella parte storica del paese, quella bassa, quindi niente archivio. Ma la fortuna, essendo cieca, qualcosa mi lasciò. Il carabiniere con cui ebbi a che fare aveva una parente ultranovantenne che si ricordava dell’episodio (secondo testimone).
L’episodio del crash a Cavenago d’Adda  è riportato anche nel libro “Storia di Cavenago d’Adda”, dove viene indicato nel maggio del 1942 con citazione di un signore di cui ora non ricordo il nome (terzo testimone), nello stesso libro viene detto che “si trattava di un aereo inglese con un solo motore e che non si trovò il cadavere del pilota”.
A distanza di tanti anni secondo me è difficile ricordare da parte dei testimoni  se si trattava del 1941 o del 1942, quindi tutto potrebbe essere.
Per il fatto che fosse inglese poi è molto difficile, vista l’epoca ed il fatto che fosse un monomotore dato che all’epoca partivano da molto lontano. La cosa è già stata oggetto di discussione nel nostro Forum.
« Ultima modifica: 30 Giu 2017, 18:35:12 da mazwork »

Offline jollyroger

  • Post: 485
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #7 il: 30 Giu 2017, 10:59:27 »
Premetto che vivo a Lodi a un tiro di schioppo da Cavenago d’Adda.
In riferimento al crash di Cavenago penso di conoscere il crash point che mi è stato indicato qualche anno fa (circa 10) da una signore di Lodi (che tra l’altro era il figlio dell’allora Podestà). Egli si ricordava che loro ragazzi, arrivati da Lodi in bicicletta, non poterono avvicinarsi al crash point, che bruciava, “perché un cordone di carabinieri glielo impediva” (primo testimone).
Ricercando presso la stazione dei carabinieri di Cavenago ebbi la notizia che l’archivio della caserma venne portato via dalla piena dell’Adda del 1951. Allora la caserma si trovava nella parte storica del paese,quella bassa, quindi niente archivio. Ma la fortuna, essendo cieca, qualcosa mi lasciò. Il carabiniere con cui ebbi a che fare aveva una parente ultranovantenne che si ricordava dell’episodio (secondo testimone).
L’episodio del crash a Cavenago d’Adda  è riportato anche nel libro “Storia di Cavenago d’Adda”, dove viene indicato nel maggio del 1942 con citazione di un signore di cui ora non ricordo il nome (terzo testimone), nello stesso libro viene detto che “si trattava di un aereo inglese con un solo motore e che non si trovò il cadavere del pilota”.
A distanza di tanti anni secondo me è difficile ricordare da parte dei testimoni  se si trattava del 1941 o del 1942, quindi tutto potrebbe essere.
Per il fatto che fosse inglese poi è molto difficile, vista l’epoca ed il fatto che fosse un monomotore dato che all’epoca partivano da molto lontano. La cosa è già stata oggetto di discussione nel nostro Forum.

Potrebbe essere stato uno Spit da foto ricognizione; dalle mie parti (nord toscana) nel febbraio '41 ne cadde uno in avaria mentre tornava a Malta, da dove era decollato, dopo una foto ricognizione su Genova. avevano ben 3200km di autonomia
« Ultima modifica: 30 Giu 2017, 18:32:16 da mazwork »

Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #8 il: 30 Giu 2017, 11:13:45 »
Grande Jollyroger
Mi stai aprendo una nuova possibilità. per favore sapresti dirmi a quale reparto apparteneva lo spit di cui parli?
sarebbe per me un nuovo filone di ricerca
thanks

Offline jollyroger

  • Post: 485
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #9 il: 30 Giu 2017, 11:39:35 »
Grande Jollyroger
Mi stai aprendo una nuova possibilità. per favore sapresti dirmi a quale reparto apparteneva lo spit di cui parli?
sarebbe per me un nuovo filone di ricerca
thanks

questo è quanto trovai tempo fa:

Type:   Supermarine Spitfire PR Mk III
Owner/operator:   PRU RAF
Registration:   P9551

P9551 PRIII 1162 EA MIII FF 17-9-40 proto PRIII HAL 18-9-40 Malta 27-1-41 Hit by flak on PR mission to Genoa and abandoned Viareggio 2-2-41


Crew:
F/Lt (37793) Peter CORBISHLEY (pilot) RAF - POW

Offline Komet

  • Post: 27
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #10 il: 30 Giu 2017, 12:00:40 »
Notte fra il 25 e il 26 giugno 1941 (data certa).

Caduta di velivolo di nazionalità riportata come "sconosciuta".

I soccorritori giunti sul posto non avevano rinvenuto salme dell'equipaggio fra i resti dell'aereo.

Komet

Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #11 il: 30 Giu 2017, 12:11:29 »
Per Jollyroger: I dati che riporti li hai trovati nei serial numbers degli Spitfires che si trovavano sul web fino a  qualche tempo fa?
Per Komet: per piacere dove hai trovato le notizie che riporti?
Adesso vado in cantiere , ci sentiamo più tardi
grazie

Offline jollyroger

  • Post: 485
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #12 il: 30 Giu 2017, 15:40:53 »
Per Jollyroger: I dati che riporti li hai trovati nei serial numbers degli Spitfires che si trovavano sul web fino a  qualche tempo fa?
Per Komet: per piacere dove hai trovato le notizie che riporti?
Adesso vado in cantiere , ci sentiamo più tardi
grazie

Sì proprio quello. Tuttavia in rete si trovano diversi riferimenti per l'esemplare P9551, in quanto primo esemplare realizzato modificando un caccia mk1 con ala D, e primo Spit in assoluto a giungere a Malta nel gennaio '41... ed è caduto a 3km da casa mia
:biggrin:

Offline Komet

  • Post: 27
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #13 il: 30 Giu 2017, 15:59:29 »
Solo documentazione risalente all'epoca dell'evento.

Peccato per la faccenda della casermetta e della piena che ha distrutto l'archivio. Altrimenti, visti i tuoi buoni uffizi, avresti forse potuto trovare qualche ulteriore indicazione. Un rapporto i RRCC lo avranno probabilmente redatto.


Offline sergio5959

  • Post: 301
Re:Due Ju 88, tanto per parlare un po...
« Risposta #14 il: 30 Giu 2017, 20:22:08 »
Grazie ragazzi, anche se non ho ben capito la fonte delle notizie di Komet...
« Ultima modifica: 05 Lug 2017, 23:42:59 da mazwork »