Autore Topic: Rifugio antiaereo di Lonigo (VI)  (Letto 1139 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline frogvenice

  • Post: 349
Rifugio antiaereo di Lonigo (VI)
« il: 11 Ott 2015, 15:43:12 »
Come appassionati di aviazione storica di solito ci occupiamo di combattimenti  aerei, bombardamenti , mitragliamenti ecc...in parole povere il punto focale è l'aereo ed il suo equipaggio, cioè chi compiva l'azione. Questa volta cambiamo prospettiva e  ci mettiamo nei panni di chi stava sotto e quell'azione di guerra la subiva, sia esso militare ma anche civile.
Ieri a Lonigo ( VI ) è stata compiuta una ispezione ai rifugi antiaerei di villa Giovanelli.In origine erano delle grotte per conservare alimenti o delle ghiacciaie. Questi rifugi sono rimasti chiusi per decenni e per chi vi ha partecipato ( anche speleologi , per verificare l'agibilità dei luoghi ) è stato come fare un salto nel passato. Villa Giovanelli, adesso sede di una scuola gestita dai Padri Pavoniani , in tempo di guerra era sede di un comando tedesco e nei dintorni vi erano depositi di carburanti, munizioni , un autoparco ecc...Il 31 ottobre 1944 , dietro segnalazione dei partigiani, la villa fu attaccata da 12 Baltimore del 454th sq.RAAF ed 11 del 15th sq.SAAF scortati dai P51 inglesi (ho trovato il rapporto del 454th RAAF ) . L'obiettivo era il MT ( motor park ) di villa Giovanelli . I Baltimore (anche  per diretta ammissione dei piloti ) mancarono l'obbiettivo e ne pagarono le spese una trentina di civili. Tutti quelli che ci riuscirono , trovarono scampo nei rifugi le cui foto trovate allegate insieme al rapporto RAAF su quel bombardamento.