Autore Topic: Piste e crateri....  (Letto 4913 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

micky.38

  • Visitatore
Re:Piste e crateri....
« Risposta #15 il: 26 Ago 2015, 13:21:27 »
Franzisket, io contavo di farci un salto, rogne permettendo, questo fine settimana, nelle aree non inquinati dai musicanti nostrani... tanto l'area è tutta buona, Rodano incluso....

Offline TRIMIX

  • Post: 29
Re:Piste e crateri....
« Risposta #16 il: 26 Ago 2015, 13:55:35 »
Scusate il ritardo con il quale mi inserisco nella conversazione.
In merito alla circostanza relativa al riempimento di buche con rottami durante la guerra, per quanto di eventuale interesse, confermo di aver letto di questa procedura (vado a mente, mi sembra di ricordare nel libro di Louis De La Sierra "Gli Assaltatori del Mare" Mursia Edit. ) venne anche adottata dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbour, durante le fasi di ricostruzione dei moli in cemento. Gli americani utilizzarono in tale occasione i relitti dei minisommergibili tascabili giapponesi  utilizzati durante l'attacco e recuperati dopo l'attacco. In qualche caso, ho anche letto, (mi dispiace dirlo perchè sono dell'opinione "Onore agli Eroi" di qualsiasi nazionalità essi siano...) anche con il corpo delll' operatore deceduto imprigionato tra le lamiere del minisommergibile che pilotava nell'attacco......

Offline kanister

  • Post: 918
Re:Piste e crateri....
« Risposta #17 il: 26 Ago 2015, 14:58:44 »
Scusate il ritardo con il quale mi inserisco nella conversazione.
In merito alla circostanza relativa al riempimento di buche con rottami durante la guerra, per quanto di eventuale interesse, confermo di aver letto di questa procedura (vado a mente, mi sembra di ricordare nel libro di Louis De La Sierra "Gli Assaltatori del Mare" Mursia Edit. ) venne anche adottata dopo l'attacco giapponese a Pearl Harbour, durante le fasi di ricostruzione dei moli in cemento. Gli americani utilizzarono in tale occasione i relitti dei minisommergibili tascabili giapponesi  utilizzati durante l'attacco e recuperati dopo l'attacco. In qualche caso, ho anche letto, (mi dispiace dirlo perchè sono dell'opinione "Onore agli Eroi" di qualsiasi nazionalità essi siano...) anche con il corpo delll' operatore deceduto imprigionato tra le lamiere del minisommergibile che pilotava nell'attacco......

Esatto, tanto e vero che quando hanno voluto un minisommergibile da esporre in un museo hanno scavato il molo e lo hanno recuperato.
Gli operatori di quei minisom erano due.
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

micky.38

  • Visitatore
Re:Piste e crateri....
« Risposta #18 il: 29 Ago 2015, 16:26:22 »
Giretto di un'oretta ieri pomeriggio, temperatura africana, 38 gradi.... Una tracciante americana, un tirante e 5 centesimi "spiga" prima di cedere all'arsura.... tutto nel raggio di 10 metri nella zona degli hangar dello sperimentale Reggiane....

Offline wwmb43

  • Post: 217
Re:Piste e crateri....
« Risposta #19 il: 30 Ago 2015, 23:12:55 »
buono!
io ero in montagna caldo uguale :biggrin: :)