Autore Topic: Lieto annunzio!!  (Letto 6240 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline wwmb43

  • Post: 216
Lieto annunzio!!
« il: Giugno 03, 2015, 18:59:10 »
 :) :) :) :) :) :) :)
link

saluti a tutti



Offline wwmb43

  • Post: 216
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #1 il: Giugno 03, 2015, 19:39:50 »
reggiane 2002 1 serie

Offline tellalmashhad

  • Post: 117
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #2 il: Giugno 03, 2015, 20:22:21 »
Meraviglia... :yahoo:
Senza dare una localizzazione precisa per ovvi motivi di sicurezza e salvaguardia,  si può dire più o meno in che zona si trova?
Grazie, buona serata.
Francesco

Offline wwmb43

  • Post: 216
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #3 il: Giugno 03, 2015, 23:08:46 »
a saperlo ....
costa greca suppongo
sto indagando appena ne so di più informo
saluti

Offline tigre16

  • Post: 8
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #4 il: Giugno 04, 2015, 16:30:21 »
Evviva !!  felice  come se  mi   nascesse  un    nipotino   :yahoo:

Offline gian86

  • Post: 72
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #5 il: Giugno 05, 2015, 12:22:46 »
che figataaa!!!

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #6 il: Giugno 05, 2015, 12:26:26 »
...per il sito si parla di Corfù e da quanto appare dalle immagini non dovrebbe essere a grande profondità...il sub che lo raggiunge sembra che lo abbia fatto in apnea....il relitto sembrain buono stato, meglio di quello del 2001 di Zangheri recuperato venti anni fa in sardegna....anche se sappiamo la fine che ha fatto il restauro del 2001, credo che valga la pena recuperare anche questo

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5832
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #7 il: Giugno 05, 2015, 13:18:09 »
Vi anticipo che il Micky  (Becchi ) potrebbe aver identificato il pilota.

Inviato da Samsung Mobile e Tapatalk

Ancora oggi mi emoziono quando penso che la storia di Archeologi dell'Aria è stata costruita da tante mani insieme, ognuno mettendoci quello che sapeva e che poteva. Chi ci ha messo il tempo per organizzare un sondaggio o anche solo un banchetto in piazza, chi ci ha messo le mani per pulire i pezzi, chi ci ha messo cinque euro per la nostra sopravvivenza, chi ci ha messo del proprio tempo libero... E ognuna di queste cose, anche quando sembrano "poca cosa", è un diamante. Ognuna, da sola, può sembrare piccola... Ma insieme, hanno costruito Archeologi dell'Aria.

Offline gian86

  • Post: 72
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #8 il: Giugno 05, 2015, 13:35:53 »
http://www.ilrestodelcarlino.it/reggio-emilia/caccia-reggiane-mare-corfu-ritrovamento-1.1028607

Affondò nel mare di Corfù: ritrovato il caccia delle Reggiane
L’aereo, perduto durante un’azione di guerra, a 45 metri di profondità di Massimo Tassi
Alcune immagini del caccia ritrovato da Chris Simatis Alcune immagini del caccia ritrovato da Chris Simatis
 DIVENTA FAN DI REGGIO EMILIA


Reggio Emilia, 5 giugno 2015 -  Un tuffo nella storia, quella che ci tocca da vicino. Per raccontare questa vicenda è però necessario raggiungere la Grecia e immergersi nello specchio d’acqua di fronte a Corfù. E’ come salire su una macchina del tempo. Con la scoperta di un velivolo fabbricato a Reggio più di 80 anni fa, la quiete sottomarina accarezzata da correnti e pesci, lascia intuire l’inferno di una battaglia. Già, perché a 45 metri di profondità è nascosto un raro caccia Reggiane, perduto durante un’azione di guerra. “Stavamo raccogliendo dati che riguardano gli aerei fabbricati dalle Reggiane scomparsi in azione nel Mediterraneo durante la Seconda guerra mondiale, quando ci è arrivata questa segnalazione arricchita da immagini», spiega Adriano Riatti, curatore dell’archivio digitale Reggiane, conservato nella mediateca dell’università di Reggio e Modena. «Arriva da un sub che a Corfù ha individuato un relitto, dalle immagini pare in buone condizioni, la parte posteriore lascia intuire un Re2002, che aveva i profili del timone e degli alettoni inconfondibili». La scoperta è avvenuta grazie a Chris Simatis, un giovane sub locale titolare di Ocean, negozio specializzato in attrezzature per immersione e escursioni di diving. E’ stato lui a mettere gli Indiana Jones reggiani sulle tracce del velivolo scomparso. La preziosa documentazione fotografica da ieri arricchisce l’archivio di viale Allegri. Le immagini mostrano il relitto adagiato sul fondale. La sostanziale integrità permette di fare una prima ipotesi sulle cause della caduta. Il pilota potrebbe aver tentato un ammaraggio a causa di un guasto. O forse per i danni subiti in un duello fra le nuvole. L’intento era quello di avvicinarsi il più possibile all’isola e ammarare, per poi mettersi in salvo sulla terraferma.

Oppure essere soccorso in acqua da un’imbarcazione di pescatori. Più difficile stabilire la data dell’evento. I caccia Re2002, conosciuti anche come Ariete, sono stati frequentemente utilizzati dal 1942. La Regia aeronautica li ha prima impiegati nello scacchiere greco-albanese, poi per contrastare nel Mediterraneo gli Alleati e arginarne lo sbarco in Sicilia. Alcune delle basi di partenza per le battaglie tra cielo e terra erano in Puglia, fra cui Salsola (Foggia). E’ plausibile che il velivolo sia decollato da lì verso l’ultima missione. Ma non è scontato, perché dopo l’Armistizio del 1943, alcuni esemplari passarono ai Tedeschi, mentre altri entrarono a far parte delle forze Alleate. Insomma, una geografia fatta di acciaio, fuoco e morte, molto ampia e tutta da chiarire. “Consulteremo gli archivi militari per completare la documentazione su questo caso e si sta pensando a un viaggio nel luogo del ritrovamento, per studiare da vicino il velivolo, perché questa è un’occasione preziosa che si pone in scia del ritrovamento di Portovenere di qualche anno fa», sottolinea Adriano Riatti. Una storia che va oltre l’aspetto storico e industriale per sfociare nella componente umana. Potremmo infatti conoscere la sorte del pilota del velivolo fabbricato in via Agosti. Insomma, un «cold case» bellico, la cui risoluzione è prevista a casa nostra.

Offline gian86

  • Post: 72
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #9 il: Giugno 05, 2015, 13:36:34 »
ho copiato l'articolo!!!

micky.38

  • Visitatore
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #10 il: Giugno 05, 2015, 13:53:25 »
Ciao a tutti, a mio parere dovrebbe essere l'aereo dell'allora tenente Vito Valenza, abbattuto da aerei tedeschi su Corfù. Riuscì a scamparla, ma fu fatto prigioniero e trasferito in campo di concentramento in Germania (già tanto che non l'abbiano fucilato, come è successo ad altri piloti italiani in quel periodo, pochi giorni dopo l'8 settembre...). Valenza rientrò nei ranghi dell'Aeronautica nel dopoguerra, è morto il 13 Ottobre 1958. Mentre era in coppia con il Magg. Giuseppe Pesce, si è infilato con F84F in una nube sul passo Scheggia (comune di Cantiano)...
Sono in contatto con Chris, il sub Greco, dice di non aver visto coccarde o numeri perchè l'aereo era pieno di fango, ma dal fimato mi sembra di intravedere qualcosa sul lato destro... Ha detto che tornerà sul relitto e mi manderà un disegno dettagliato di eventuali numeri o insegne....

micky.38

  • Visitatore
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #11 il: Giugno 05, 2015, 13:57:47 »
Villafranca, 1952, briefing per il passaggio sull'F-84G

prima fila:

Cap. Pino Pesce
S.Ten Vianini
Ten.Giuseppe Crescenti (T33)

seconda fila:

Cap. Vito Valenza (F84F)
Cap. Vittorio di Martino
Cap. Dominutti.
Terza fila
M.llo Bolesani Ten Di Caprio


Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #12 il: Giugno 05, 2015, 14:07:05 »
Grande Michele...!!!!

micky.38

  • Visitatore
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #13 il: Giugno 05, 2015, 14:19:12 »
...due note: l'elica è piegata come per un ammaraggio, al minuto 1:24/28 mi sembra di vedere un "9" sulla fiancata....

il Messaggio di Chris:

Hi! Unforunatelly I don;t have any other pics of the plane. The depth there is very mourky so it is very difficult to even see the plane most of the days. Unforunatelly sea weed has cover almost everything from the plane so there are no visible emblems etc
Next time I'll dive there I will try to scratch a little in order to see if I can find anything
« Ultima modifica: Giugno 05, 2015, 14:23:59 da micky.38 »

Offline Taras Bulba

  • Post: 61
Re:Lieto annunzio!!
« Risposta #14 il: Giugno 05, 2015, 16:16:21 »
Si potrebbe considerare anche un'altra ipotesi: Valenza della 239a squadriglia, 102° gruppo viene dato paracadutato ed era stato attaccato prima di iniziare il tuffo e si parla di una quota di 3000 m, c'è un altro aereo che al termine della picchiata nel corso del mitragliamento è stato centrato al motore dalla contraerea e si è poi infilato in mare da una quota decisamente bassa, quello del tenente Fox (101° gruppo), ma alcune fonti lo danno esploso in mare, comunque era coperto dalle fiamme