Autore Topic: Augusta, scoperto un Fiat G.50  (Letto 2323 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6164
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline Ariete

  • Post: 116
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #1 il: 04 Mag 2015, 14:58:10 »
Finalmente si è deciso di riportare alla luce il G.50 del m.llo Ferrigolo.
Unico esemplare di "Freccia" esistente in Italia; speriamo di recuperare buona parte di esso.
« Ultima modifica: 04 Mag 2015, 14:59:45 da Ariete »

Offline tellalmashhad

  • Post: 140
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #2 il: 04 Mag 2015, 16:07:34 »
Ma qualche foto di quanto è rimasto si riesce a reperire? Almeno, si ha un'idea se la fusoliera è recuperabile e utilizzabile per un'eventuale ricostruzione?

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #3 il: 04 Mag 2015, 16:33:50 »
...speriamo che ci sia qualcosa di buono.....non vorrei fare il guastafeste, ma temo che, come spesso succede, dietro a queste notizie di ritrovamenti e recuperi  date dalla  stampa non specializzata,  alla fine della fiera ci sia poco di rilevante...il fatto che non circolino ancora foto della "carlinga" recuperata temo che ne sia una riprova

Offline pipistrello

  • Post: 781
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #4 il: 04 Mag 2015, 18:46:20 »
Moltissimi anni fa, Tullio Marcon, mi raccontò del recupero del piloto mummificato nel sale e mi mostrò parti del carrello in completo disfacimento.
Sono passati una trentina di anni e ammesso che ci sia ancora qualche cosa, sarebbe sicuramente irrecuperabile.

Offline frogvenice

  • Post: 349
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #5 il: 04 Mag 2015, 22:41:31 »
Ho letto sul Web e su FB che in pratica non c'è rimasto niente di significativo, quel poco che c'è si sgretola solo a toccarlo

Offline tellalmashhad

  • Post: 140
Re:Augusta, scoperto un Fiat G.50
« Risposta #6 il: 04 Mag 2015, 23:36:57 »
Peccato. L'idea di un G50 anche parzialmente ricostruito era stuzzicante... Neanche a sperare che da qualche parte ne spunti fuori un altro...
Ma continuo a domandarmi: se gli svedesi hanno ricostruito un Caproni 313 avendo pochi pezzi a disposizione, pensare a ricostruire il Freccia partendo dai pezzi citati sopra (semiali, motore e quanto altro si possa trovare in giro) sembra proprio così assurdo?
Fino a qualche giorno fa, qui a Roma, all'ingresso del Ministero dell'Aeronautica a Castro Pretorio, era esposto il modellone del 205. Fare una cosa del genere per il G50, ma con alcuni pezzi originali, a me non sembrerebbe un'idea così malsana (parlo però senza conoscere quanto una simile operazione costerebbe...)
Buonanotte a tutti,
Francesco