Autore Topic: Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt  (Letto 19329 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


Online pipistrello

  • Post: 754
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #61 il: 28 Dic 2014, 16:58:32 »
Troppo "Est, Est, Est"?

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #62 il: 28 Dic 2014, 17:05:06 »
.....in un bel libro dal titolo "Scomparsi negli abissi" del National Geographic , fanno vedere che la targhetta triangolare col numero di serie nei Ju88 era posizionata anche all'interno del vano carrello............magari in una futura ispezione si può verificare la cosa..............tornando al comune di Montefiascone, ma può un ente locale vantare diritti su un recupero di un relitto aereo?...per altro ancora identificato in maniera sbagliata
« Ultima modifica: 28 Dic 2014, 19:10:15 da franzisket »

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #63 il: 28 Dic 2014, 17:21:04 »
Forse in fase d'identificazione gli esperti comunali avevano fatto un robusto giro del noto bianco DOC...
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5907
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #64 il: 28 Dic 2014, 17:41:03 »
Forse in fase d'identificazione gli esperti comunali avevano fatto un robusto giro del noto bianco DOC...

e anche di rosso.

Online pipistrello

  • Post: 754
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #65 il: 28 Dic 2014, 20:54:42 »
Forse sono rimasti allo "jus primae noctis".

Offline victor

  • Post: 18
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #66 il: 29 Dic 2014, 19:10:29 »
Cari amici, complimenti a tutti voi per la vostra competenza in materia. Anch'io sto seguendo "dal vivo" la vicenda in questione, conoscendo Max (abito a qualche chilometro dal Lago) e dilettandomi anch'io di immersioni.  Max (ed anche io) vorremmo arrivare alla soluzione dell'intricato problema e, certamente verrà programmata un 'altra immersione sul sito, ma con condizioni climatiche più favorevoli. Mi auguro che il Comune di Montefiascone non metta il classico bastone nelle ruote!!!! Come sapete si tratta di immersioni al "limite", fatte in un ambiente ostile, con freddo, buio e scarsa visibilità. Per fortuna Max è coadiuvato da un'equipe di validi profondisti che lo affiancano, e vi dico che anche loro (Simone e Alessandro), si stanno appassionando alla vicenda. Ci sentiremo sicuramente prima, per avere qualche indicazione.
Sebbene c'entri marginalmente con lo JU 88 di Bolsena, voglio mandarvi la foto di una metà di un cockpit di JU 88 A4 che mi è stato dato da un amico il quale, a sua volta, lo ha ricevuto anni fa da un pescatore di Santa Marinella, impigliato nelle reti. Luogo non fissato con GPS. Hoi visto che Taras Bulba ha mandato una bella documentazione sugi JU 88 dispersi.
Qualche idea?  Grazie  VITTORIO

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #67 il: 29 Dic 2014, 22:44:29 »
assolutamente meraviglioso

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #68 il: 30 Dic 2014, 10:33:58 »
Anche a me sembra il lato destro del quadro strumenti di un A-4. A Dayton c'è uno Ju 88D e il pannello è un po' differente. Vedrò di postare qualcosa per fare un confronto...
Ad augusta per angusta

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #69 il: 31 Dic 2014, 12:40:49 »
...si è il lato destro del pannello strumenti della versione A, la parte dove erano posizionati gli strumenti dei motori.....il pannello è rotto all'altezza del ripetitore patin

Offline maxssb

  • Post: 68
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #70 il: 01 Gen 2015, 07:51:56 »
Grande successo della proiezione presso il teatro San Francesco,del documentario Il lago di Bolsena"un paesaggio svelato", ma soprattutto è stato un successo la presentazione del video subacqueo dell'aereo Ju 88 a 117 metri di profondità,  mettendo insieme le immagini realizzate dal sottoscritto ,da Simone Nicolini  e Francesco Galli per le riprese esterne. Alla manifestazione hanno partecipato diverse autorità come il Sindaco di Bolsena, il Comandante della stazione dei Carabinieri, il Comandante della Polizia Provinciale, il Comandante della Guardia Forestale, il Perito balistico Forenze prof. Martino Farneti e molti appassionati tra i quali il Gavs di Roma.  Sia durante la presentazione che al termine ci sono state fatte molte domande sui recenti articoli usciti sia su testate giornalistiche che sul web, ciò che chiaramente è emerso, è che l'Ass. Scuola sub lago di Bolsena e gli esperti storici che collaborano con noi, non hanno nessuna intenzione di creare problematiche inesistenti sulla proprietà o sulla pericolosità del sito, ma come sempre di far conoscere ciò che scopriamo all'interno del nostro lago e renderlo pubblico e in questo caso, come sapete fare molto bene voi Appassionati VERI, identificare questo aereo e dare un nome al suo equipaggio. Il lago è di tutti e le cose che si trovano al suo interno sono un bene comune, l'aereo non è il nostro e ciò che abbiamo dichiarato e verbalizzato, noi che ci siamo stati Veramente, è che non sono visibili resti umani e residuati bellici.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #71 il: 01 Gen 2015, 11:26:04 »
Pensavo di essere il primo a postare oggi, invece mi hai battuto.

Auguri, complimenti per il documentario e buona continuazione...

 salutomilitare
Ad augusta per angusta

Offline Sig.Bisenzio

  • Post: 1
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #72 il: 02 Gen 2015, 18:57:51 »
Buonasera a tutti,
scrivo questo post per fare un po' di chiarezza su alcune zone "oscure" riguardanti questo relitto.
L'aereo in questione fu abbattuto il 14 aprile del 1944 da un P47 americano pilotato dal Generale in pensione Michael C. Carthy.
Nel suo libro Air to Ground. Battle for Italy ( http://kanebile.bravesites.com/entries/general/download-air-to-ground-battle-for-italy-book ) alla pagina 72 e 73 parla proprio di quella battaglia sul lago di Bolsena, con il quale conquisto' anche una medaglia. Durante il combattimento con il caccia tedesco, il suo P47 rimase danneggiato dai detriti del nemico colpito ,ma nonostante tutto riusci ad arrivare in corsica terminando la sua missione. Il Generale in due lettere datate marzo e luglio 2007 descrive di suo pugno l'accaduto identificando il caccia come un Me BF 109 ( anche se dopo 60 anni ricordarsi non è facile).
Per quanto riguarda il relitto al centro di tante sterili polemiche,fu ritrovato per la prima volta nel 2006 dall'Underview Mariner di chiavari in collaborazione con un gruppo di sub viterbesi (NON di Bolsena) durante una campagna di rilievi.I vigili del fuoco hanno realizzato il primo video circa un anno dopo e in maniera fortuita, durante le ricerche di un corpo di un turista tedesco,gia' sapendo che in quella zona c'era un relitto dovuto ad uno scambio di informazioni tra i sub viterbesi ed i sommozzatori dei vigili del fuoco. Negli anni successivi furono fatte 2 immersioni. L'ultima nel luglio 2013.Non è vero che non ci è sceso mai nessuno prima di ora.Nell'aprile del 2009 i sub viterbesi si misero in contatto con il Wast di Berlino che gli rispose tramite lettera che molta della documentazione relativa alle missioni dei caccia tedeschi in quella zona era andata distrutta e che al momento non erano in grado di dire chi ci fosse su quell,aereo.
Nel luglio 2012 fu pubblicato un libro da uno storico viterbese Gianluca di Prospero ( http://www.ibs.it/code/9788867860272/di-prospero-gianluca/viterbo-guerra-seconda.html ) Intitolato Viterbo in guerra.
In questo libro nel capitolo 14 si parla delle ricerche degli aerei nel lago con tanto di ricostruzioni e foto.Alla presentzione del libro mi hanno detto che fosse presente anche il sig .Bellacima.
Resta solamente una cosa da fare ora.Dare un nome al pilota tedesco.Che sia la scuola di Bolsena o altri non importa.Se ci riuscira' il sig. Bellacima tanto di cappello, ma non è giusto attribuire il lavoro di altri ai sub di Bolsena.
Riassumendo:
-scoperta relitto- 2006 fatta dall'underview mariener e da sub viterbesi tramite side scan sonar
-Lettere pilota americano- 2007
-lettera archivio tedesco- 2009
- libro dove si racconta gia' parte della storia- 2012
-Ultima immersione fatta- Luglio 2013.
La scuola sub Bolsena ha fatto un grande lavoro sul B 17 recuperando la sfera, ma cercare di cancellare tutto quello che è stato fatto fino ad oggi,da appassionato di storia,non lo trovo giusto.
Comunqe giusto per una curiosita' a fine anni 50 sul B 17 fecero immersione dei sub di nome Falco,Novelli,Olgiai e Sara. Pionieri della subacquea e gente con attributi di un certo spessore.La loro impresa con tanto di foto è in un bellissimo articolo di mondo sommerso dell'epoca che mi  è stato dato da un sub del posto dopo tante ricerche. La storia ha dimenticato anche loro.
Con l'augurio di un buon anno a tutti i frequentatori del forum,invio i miei piu' cordiali saluti.
Sig. Bisenzio
« Ultima modifica: 02 Gen 2015, 19:04:50 da Sig.Bisenzio »

Offline Condor

  • Post: 4
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #73 il: 02 Gen 2015, 20:05:48 »
Buonasera a tutti,

anche io ho partecipato alla proiezione del video girato sul relitto e devo dire che sono rimasto abbastanza deluso...
La musica stile "Armageddon" che accompagnava il filmato era sicuramente accattivante, le immagini invece lasciavano alquanto a desiderare. In pratica si è visto solo il carrello, e pure male.
Rimango perplesso nel leggere quanto riporta maxssb. Io c'ero e non mi sembra che si sia dato spazio a domande o discussioni sull'aereo o sull'immersione. L'unica cosa che si sono preoccupati di ripetere piu' volte è stata che non si potevano fare polemiche ma solo ammirare estasiati l'impareggiabile impresa della scuola sub bolsena. Se poi i ragazzi della scuola sub hanno avuto modo di parlare con qualcuno in privato e a proiezione finita, sono contento per loro.
Per quanto riguarda resti umani e residuati bellici, diamo per certo che i sub non li abbiano visti. Da profano, mi chiedo quanto tempo siano stati sul fondo e quanto si siano allontanati dal relitto. Ma a quella profondità, fino a che distanza si può vedere? Magari c'è qualcosa lì vicino?

Saluti a tutti
Condor

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #74 il: 02 Gen 2015, 21:25:31 »
.....resta il fatto che quello non è un BF109....basta vedere le immagini delle ali e del carrello........probabile che il racconto del pilota del P47 sia veritiero ma che il relitto ripreso nella immagini non sia la sua vittima (trattandosi di bimotore)...................poi, scusate l'ignoranza ma chi è il sig.Bellacima di cui si parla sopra?
« Ultima modifica: 02 Gen 2015, 21:49:28 da franzisket »