Autore Topic: Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt  (Letto 19332 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maxssb

  • Post: 68
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #120 il: 08 Ago 2015, 17:50:09 »
Complimenti Michy per il tuo lavoro, più precisamente la bomba è stata trovata nei pressi dell'isola Bisentina. Ma le bombe nel lago di Bolsena sono un argomento un po' particolare dato che nel dopoguerra moltissimo materiale bellico è stato smaltito nel suo bacino. Per anni mi sono spaccato la testa del perché di alcuni di questi ordigni in prossimità delle isole e solo dopo aver messo insieme  alcuni racconti e il ritrovamento di alcuni ordigni collegati rudimentalmente con una miccia, ho capito che questo materiale veniva utilizzato per pescare sui fondali rocciosi e ricchi di pesce delle due isole. Parlando infatti con uno dei pescatori più anziani, mi è stata raccontata una storia di due pescatori del paese di Marta che utilizzando alcune bombe per pescare nel tentativo di calarle una in acqua , questa è rimasta bloccata sotto la barca ed esplodendo a dilaniato i due poveracci.

micky.38

  • Visitatore
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #121 il: 09 Ago 2015, 10:17:27 »
Ho una certa pratica, da ex pescatore, di mezzi "alternativi" di pesca utilizzati nel dopoguerra, anche perchè di famiglia originario della riva destra del Po... a parte il comune carburo, con cui si confezionavano "bombette" economiche, era pratica comune svuotare i numerosissimi (ancora oggi...) residuati bellici ed usare il contenuto, preferibilmente grattugiando il tritolo in scaglie, per confezionare saponette sagomate alla dimensione delle varie lanche. Ancora meglio erano le bombe a mano tedesche "schiacciapatate" disponibile in milioni di pezzi e di utilizzo abbastanza sicuro. L'uso di una INTERA bomba per quanto piccola, a parte le difficoltà di trasporto e di innesco, comporta anche la seria possibilità di vaporizzazione del pescatore e della barca...
Nel nostro caso, stiamo parlando di un intera SC50, lunga circa un metro e pesante 50 chili... ho qualche dubbio sul suo utilizzo pescatorio e sono più propenso a collegarla o a una "veloce pulizia" postbellica buttandola nel lago, con i tanti altri residuati, o (nella migliore delle ipotesi) a collegarla al relitto. In tal caso sarebbe un passo avanti nella ricerca, perchè ci permetterebbe di collegarlo non ad uno stormo da ricognizione ma ad uno da bombardamento....

micky.38

  • Visitatore
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #122 il: 09 Ago 2015, 12:11:43 »
Una novità:
Ho avuto oggi un intenso scambio di dati e di opinioni con persona informata dei fatti: Depenniamo definitivamente, dati alla mano, la fantomatica vicenda Donati. il fatto NON è mai avvenuto, quali che siano le motivazioni a noi in definitiva non interessa, interessa solo non seguire a vuoto piste che non portano da nessuna parte....

Credo che la risposta al nostro quesito sia già negli elenchi a nostra disposizione, solo una testimonianza locale o documentale con una DATA PRECISA potrà a questo punto dipanare la matassa....

Offline Orso Polare

  • Post: 3
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #123 il: 31 Ott 2017, 18:53:00 »
Salve a tutti, questa è una mia nuova ipotesi inerente lo Ju-88 nel lago dopo lunghe ricerche.

http://www.tusciatimes.eu/nuova-ipotesi-didentificazione-dello-ju-88-tedesco-nel-lago-bolsena/

Che ne pensate?
Saluti
Michele

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Scoperto Ju-88 nel lago di Bolsena a -117 mt
« Risposta #124 il: 01 Nov 2017, 14:13:19 »
L'articolo è interessante, ma ci vorrebbe del nuovo materiale, immagini o video, da esaminare al PC con qualche software dedicato...

 salutomilitare
Ad augusta per angusta