Autore Topic: 4 ottobre 2014 - Guarda (FE) Recuperato il Capitano Arthur E. Halfpapp  (Letto 59373 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6247
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Tornando da Sermide, per riportare a casa dal legittimo proprietario, i bins utilizzati per il trasporto dei rottami, abbiamo fatto tappa a Felonica per incontrare la "bestia"  :good:

« Ultima modifica: 16 Nov 2014, 23:40:27 da Fabio Raimondi »
Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline francesco

  • Post: 324
C.O.M.P.L.I.M.E.N.T.I.  vivissimi ai restauratori. :hi:

Offline DareDevil

  • Post: 24
Watham Type A 11

Il Type A-11 è il più noto, il più diffuso e comune di tutti gli orologi “type A”.
Testato nell’ottobre del 1937, fu standardizzato nel 1940.
Si tratta di un orologio da navigazione aerea, con funzione di fermo macchina, un minimo di 15 rubini e lancetta dei secondi centrale.
Le prime serie avevano il quadrante bianco, quelle successive, più comuni, il classico e conosciutissimo quadrante nero. I più conosciuti Type A11 furono prodotti da Bulova, Elgin e Waltham, prodotti in grande numero nel rispetto delle seguenti specifiche tecniche, che si sono succedute, nel corso degli anni di adozione:
27834 – pubblicata nel 1940
94-27834 – pubblicata nel 1941
94-27834A – pubblicata nel 1942
94-27834B – pubblicata nel 1943
94-27834C – pubblicata nel 1944
(fonte: Vetroplastica )

Quello del Capt. Artur Halfpapp era del 1943.

Solo una piccola precisazione: tutto corretto quanto riportato riguardo il susseguirsi delle specifiche Militari dei Type A-11 e di provenienza Vetroplastica ( forum del quale facevo parte fin tanto che era attivo), l'orologio appartenuto ad Halfpapp però è stato approviggionato/assegnato nel '44. Lo si desume dalla prima parte del seriale AF44****** dove AF sta per Air Force seguito da 2 cifre che indicano l'anno.
« Ultima modifica: 21 Nov 2014, 14:39:08 da DareDevil »
Stefano

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3457
  • Responsabile catalogatore reperti.
Si avvicina il Natale. Ho un po' di tempo per scrivere e quindi ricomincio a postare del materiale identificato che dovrebbe essere a Felonica.

Il primo reperto è uno dei due pomelli per lo scorrimento del tettuccio, in inglese "Manual Canopy Handle". Non sono uguali come attacco. Per me è quello alla sinistra del pilota...
« Ultima modifica: 14 Dic 2014, 14:09:03 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6247
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Bellissimo leggere le news dell'orologio e vedere il sistema di sgancio e scorrimento del tettuccio... Vi scrivo anche per informarvi che i ragazzi del museo di Felonica hanno spedito dei pezzi del P-47 e alcuni oggetti personali ai parenti di Halfpapp.

Inviato da Samsung Mobile e Tapatalk

Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline frogvenice

  • Post: 350
Caspita Maz ....hai "mazworkato" tutte le foto :biggrin: , qualcuno però copre  anche i particolari .

Offline frogvenice

  • Post: 350
A proposito di particolari del P47 di Halfpapp, per caso dalla pulizia delle lamiere è emerso qualche altro particolare del  codice di fusoliera ( lettera X seguita da due cifre ) oppure del nickname zo-zo ?

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3457
  • Responsabile catalogatore reperti.
Caspita Maz ....hai "mazworkato" tutte le foto [emoji3] , qualcuno però copre  anche i particolari .

Il "watermark" copre in parte, è vero. Ma nell'insieme è tutto piuttosto chiaro...
« Ultima modifica: 25 Dic 2014, 17:17:09 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3457
  • Responsabile catalogatore reperti.
Da qualche giorno ho iniziato a pulire il blocco della manetta, pressoché integro. Mancano solo i pomelli in materiale plastico dei leveraggi.

Per ora sto usando un vecchio spazzolino da denti e bacchette di legno (Waribashi), accumulate nelle cene Sushi. Ma temo che dovrò usare dell'aceto per ammorbidire alcune zone un po' ostiche...
« Ultima modifica: 25 Dic 2014, 17:42:56 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6247
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Un pezzo molto importante.

Inviato da Samsung Mobile e Tapatalk

Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline Manu

  • Ricercatore - Socio Co- Fondatore AdA
  • Post: 190
Che meraviglia...posizione della manetta tutto motore?

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3457
  • Responsabile catalogatore reperti.
Altro frammento, fotografato il 4 ottobre e tra i reperti del Museo di Felonica. Si tratta di una delle levette di selezione del carburante dai serbatoi interni/esterni (Fuel Selector Valve Control)...
« Ultima modifica: 26 Dic 2014, 15:14:13 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6247
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Grazie mazwork.

 :good:
Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3457
  • Responsabile catalogatore reperti.
Che meraviglia...posizione della manetta tutto motore?

La manetta, una volta pulita del tutto, me la studio accuratamente. Non mi sbilancio sul "tutto motore", visto che nello schianto le aste di rimando, poste nella zona inferiore, si sono di sicuro mosse...

Resta il fatto che è una parte "nobile" dell'aereo e merita di essere esposta in una teca nel migliore dei modi...

 salutomilitare
« Ultima modifica: 26 Dic 2014, 13:59:40 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline Manu

  • Ricercatore - Socio Co- Fondatore AdA
  • Post: 190
Che meraviglia...posizione della manetta tutto motore?

La manetta, una volta pulita del tutto, me la studio accuratamente. Non mi sbilancio sul "tutto motore", visto che nello schianto le aste di rimando, poste nella zona inferiore, si sono di sicuro mosse...

Resta il fatto che è una parte "nobile" dell'aereo e merita di essere esposta in una teca nel migliore dei modi...

 salutomilitare

È una mia suggestione...ma mi fa venire la pelle d'oca...
 salutomilitare