Autore Topic: Chioggia (VE) recuperato P-47  (Letto 62427 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6268
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Chioggia (VE) recuperato P-47
« il: 15 Nov 2009, 22:34:58 »
Ricevo e pubblico:

Domenica 15 Novembre 2009,
Il relitto del cacciabombardiere americano P 47 Thunderbolt, recuperato nel maggio scorso dal peschereccio "Padre Pio", sarà restaurato e depositato in un'area allestita all'aeroporto vicentino di Thiene. Quanto resta del possente velivolo da combattimento è stato consegnato ieri dalle autorità portuali chioggiotte all'associazione Dog Fight che lo ripulirà dai detriti e dalle incrostazioni. La carcassa dell'aereo, presumibilmente precipitato in mare durante una missione di scorta ai bombardieri alleati diretti in Germania, è stata ufficialmente consegnata ai restauratori dal comandante della Capitaneria di Chioggia Franco Maltese alle presenza del comandante del 21 Flying Wing Usa di Aviano Patrick Miller, accompagnato da una nutrita delegazione di aviatori militari statunitensi. Il comandante Maltese, per l'occasione, ha auspicato che si possa in qualche modo risarcire l'armatore e capobarca del peschereccio, Filippo Salvagno, il quale, pur di riportare a terra il cimelio della Seconda guerra mondiale, ha seriamente messo a repentaglio le proprie attrezzature di bordo. Per sostituire la rete e provvedere alla riparazione del verricello, ha speso circa 30 mila euro.
      I militari americani conferiscono un notevole valore storico al ritrovamento dell'aereo e contano di poter risalire addirittura al nome del pilota, attraverso un numero di matricola del velivolo, impresso all'interno del vano che accoglie il carrello, rimasto retratto. Non si esclude possa essere sopravvissuto ad un ammaraggio forzato e successivamente salvato da un idrovolante. Un altro elemento che potrebbe far risalire all'aviatore potrebbe consistere in un foulard di seta ancora quasi intatto, trovato incastrato in un interstizio dell'abitacolo. Il capo d'abbigliamento è stato consegnato al colonnello Miller che lo affiderà in custodia alla Us Air Force.
      Alle cerimonia, tenutasi in porto, sono intervenuti: l'assessore di Thiene Giuseppe Zuccolo ed in rappresentanza del governatore Galan, il funzionario Corrado Soccorso. Per l'associazione Dog Fight, il responsabile Denis Tolio e per aero club di Thiene «Arturo Ferrarin», il presidente Andrea Anesini. Non si è notato alcun rappresentante del Comune.
  
http://carta.ilgazzettino.it/LeggiGiornale.php?TipoVisualizzazione=&NumTestatina=2&CodSigla=VE&AnnoPagina=2009&MesePagina=11&GiornoPagina=15
« Ultima modifica: 15 Ott 2012, 01:13:01 da Fabio Raimondi »
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

micky.38

  • Visitatore
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #1 il: 16 Nov 2009, 12:20:38 »
Be, vito che dalla foto pare ci sia tutta l'ordinata parafiamma, dovrebbe esserci anche la targhetta identificativa dell'aereo!

Offline pipistrello

  • Post: 792
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #2 il: 16 Nov 2009, 12:57:45 »
Nel P 47 la targhetta identificativa è nella parete destra dell'abitacolo, sul bordino sotto lo scorrevole.
Credo che il motore sia stato recuperato pochi anni fa.

micky.38

  • Visitatore
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #3 il: 16 Nov 2009, 13:03:15 »
Chiedo venia Pipistrello!! Visto che l'abitacolo pare essere presente al 40%, io comunque un'occhiatina al parafiamma ce la darei, qualunque cosa possa esserci rimasto!!

Online Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6268
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #4 il: 16 Nov 2009, 19:38:37 »
... sarà restaurato e depositato in un'area allestita all'aeroporto vicentino di Thiene.

non sono un esperto ma mi chiedo cosa ci sia da restaurare...




Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline snap-on

  • Post: 20
    • www.ilvolo.it
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #5 il: 17 Nov 2009, 17:28:44 »
Non ho idea se il P47 ritrovato sia lo stesso che già una decina di anni fa era segnalato al largo di Sottomarina. Il motore fu recuperato e portato  al Museo della MM all'arsenale di Venezia e poi al Dal Molin di  Vicenza per le cure del caso da parte del sigor Versolato del GAVS locale.

Venne comunque appurato che il pilota si era lanciato ed era ancora in vita.

Steve

Offline francesco

  • Post: 330
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #6 il: 28 Nov 2009, 17:51:59 »
Mi sa' tanto che l'area geografica compresa tra Padova e Chioggia, "pullula" di spots di velivoli alleati precipitati.

Si sa' qualcosa in piu', sull'esatta localizzazione del relitto, e sulla profondita' a cui giaceva?

Salutoni.
« Ultima modifica: 28 Nov 2009, 17:59:03 da francesco »

Offline francesco

  • Post: 330
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #7 il: 07 Dic 2009, 19:56:50 »
pullula.....ma mai come la provincia di Verona, possibile che non ci sia nessun appassionato????

Ma, mi e Vi domando,  perche' non si fa' una riunione, basta una pizza, tra quelli del nordest, (Fabio compreso), per vedere di stendere un piano d'azione?

Online Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6268
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #8 il: 07 Dic 2009, 21:33:02 »
pullula.....ma mai come la provincia di Verona, possibile che non ci sia nessun appassionato????

Ma, mi e Vi domando,  perche' non si fa' una riunione, basta una pizza, tra quelli del nordest, (Fabio compreso), per vedere di stendere un piano d'azione?
Ok per la pizza ma intanto:
dobbiamo conoscere la posizione del crash, prima di muoverci... una volta rilevata la posizione sulla mappa, possiamo stabilire dove incontrarci e raggiungere insieme il target.
Cercare e contattare il proprietario del terreno ed eventuali testimoni (frequentare i bar del paese ) cercare informazioni o documenti negli archivi della parrocchia e in comune.
Iniziare il sondaggio se il meteo, il terreno e la coltivazione lo permette e sopratutto... Se il titolare ha concesso il benestare ovviamente...
Servono almeno 6 appassionati con i metaldetector.
Qualora si trovassero dei frammenti, mentre si bonifica il terreno dai pezzi in superfice, si passa alla ricerca del punto d'impatto, oltre i normali metal, servono magnetometro e metal ad alta profondità.
Una volta localizzato il punto del crash, organizzare un prescavo, dando modo di recuperare pezzi più consistenti e valutare così un eventuale recupero.
Recupero che verrà proposto prima al padrone del terreno e se accettato, denunciare l'evento al comando di pertinenza dei carabinieri, e , sopratutto, contattare il sindaco, e perchè no, anche l'Associazione dell'Arma Aeronautica più vicina. 

Poi ci sono altri iter burocratici e regole del durante e dopo lo scavo, da affrontare che non sto qui ad elencare...

Ah dimenticavo! Durante i sondaggi e il recupero è vietato prelevare oggetti o immobili del proprietario...  8)

Quindi, carissimo Francesco... di pizze ce ne stanno un bel po'  :biggrin:
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

micky.38

  • Visitatore
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #9 il: 08 Dic 2009, 22:52:39 »
"...Ah dimenticavo! Durante i sondaggi e il recupero è vietato prelevare oggetti o immobili del proprietario..."

Fabio, ho dei dubbi: eventuali mogli, sorelle, figlie e quantaltro del proprietario, purchè maggiorenni, si qualificano come beni immobili? Anche perchè se sono immobili non si diverte nessuno...

Sulle mogli poi ho ulteriori dubbi, per la mia esperienza sono beni solo quando sono degli altri, quando sono tuoi NON sono beni, sono .....!
 :on_the_quiet:

Online Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6268
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #10 il: 08 Dic 2009, 23:10:22 »
"...Ah dimenticavo! Durante i sondaggi e il recupero è vietato prelevare oggetti o immobili del proprietario..."

Fabio, ho dei dubbi: eventuali mogli, sorelle, figlie e quantaltro del proprietario, purchè maggiorenni, si qualificano come beni immobili? Anche perchè se sono immobili non si diverte nessuno...

Sulle mogli poi ho ulteriori dubbi, per la mia esperienza sono beni solo quando sono degli altri, quando sono tuoi NON sono beni, sono .....!
 :on_the_quiet:


oops! I mobili! ehehehehe!  :on_the_quiet:

non è vietato corteggiare mogli, sorelle e (sopratutto ) le figlie, se maggiorenni... molto maggiorenni, dei propietari...   :biggrin:   

Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline francesco

  • Post: 330
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #11 il: 11 Dic 2009, 18:15:50 »
pullula.....ma mai come la provincia di Verona, possibile che non ci sia nessun appassionato????

Caro Fabio.
Siete dei maialoni con le ali, quindi mi sento in obbligo di riportavi sulla terra, ai vostri doveri di seri ricercatori storici....
Perche' Signori, qui si opera scientificamente! :blink:

Maxjvb mi sembra un ragazzo solido e dalle idee chiare... :clapping:
Probabilmente, in cassaforte ha gia' una selezione di Punti d'impatto sufficentemente certa, almeno sulla carta geografica.

Fatta una selezione, si potrebbe lavorare quindi solo sulle due, tre ipotesi piu' consistenti.
A quel punto, non dovrebbe essere impossibile arrivare ad una prima ipotesi di lavoro...

Molto semplice quindi....O NO? :'(
« Ultima modifica: 11 Dic 2009, 18:20:35 da francesco »

micky.38

  • Visitatore
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #12 il: 11 Dic 2009, 18:26:29 »
Caro Francesco, Maxjvb è sicuramente solido, idee ne ha a mucchi, che siano chiare è un'altro discorso, vista l'età... :good:...
Sicuramente l'area del nordest è stata sicuramente la più combattuta dal punto di vista della guerra aerea, e i crash site abbondano!! Bisogna solo investire un pò di tempo sulla ricerca sul campo, proprio la loro relativa abbondanza fa si che ci possano essere delle sovrapposizioni nei ricordi dei testimoni, quindi un minimo di rigore nella ricerca è d'obbligo!!

Ne approfitto per buttare un sassolino: Romano d'Ezzelino ti dice niente? 2 km a sud...

Off Topic per Maxjvb: Domenica c'è Viadana-Galles!!!

Online Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6268
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #13 il: 13 Dic 2009, 21:06:53 »
pullula.....ma mai come la provincia di Verona, possibile che non ci sia nessun appassionato????

Caro Fabio.
Siete dei maialoni con le ali, quindi mi sento in obbligo di riportavi sulla terra, ai vostri doveri di seri ricercatori storici....
Perche' Signori, qui si opera scientificamente! :blink:

Maxjvb mi sembra un ragazzo solido e dalle idee chiare... :clapping:
Probabilmente, in cassaforte ha gia' una selezione di Punti d'impatto sufficentemente certa, almeno sulla carta geografica.

Fatta una selezione, si potrebbe lavorare quindi solo sulle due, tre ipotesi piu' consistenti.
A quel punto, non dovrebbe essere impossibile arrivare ad una prima ipotesi di lavoro...

Molto semplice quindi....O NO? :'(

perchè?... che ho detto?  :blink:
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline francesco

  • Post: 330
Re:Chioggia (VE) recuperato P-47
« Risposta #14 il: 24 Dic 2009, 18:27:20 »

Ne approfitto per buttare un sassolino: Romano d'Ezzelino ti dice niente? 2 km a sud...


 :buba:
Mammasantissima ha parlato a sufficienza, e Picciotto Frank, (che non conosce un tubo del fatto specifico), provera' comunque a fare una indagine discreta,  per la Famighia ...

Baciamo le Mani.