Autore Topic: richiesta informazioni  (Letto 3041 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline maff

  • Post: 8
richiesta informazioni
« il: 25 Lug 2014, 14:59:10 »
Salve a tutti, come promesso nel post di presentazione chiedo il vostro prezioso aiuto per reperire qualsiasi informazione utile su mio nonno Maffeis Francesco, classe 1917. le uniche informazioni che ho di lui sono magre testimonianze dei miei zii e di mio padre e le foto che allegherò di seguito. purtroppo è morto nel '99, e non ho fatto a tempo a conoscerlo abbastanza da chiedergli delle sue memorie, visto che poi nei primi anni duemila ho iniziato ad appassionarmi di aviazione, senza però avere informazioni precise oltre che aggiustasse motori d'aereo e che avesse a che fare con i "BL 20", a detta di mio zio  (ovviamente ci si riferisce ai FIAT BR.20). aggiungo che molto probabilmente dopo i fatti dell'8 settembre '43 è stato mandato a casa da un suo superiore, a badare a sua moglie e al primogenito nato proprio in quel periodo.
le foto in questione sono state trovate il mese scorso in un cassetto, dopo che la nonna è stata messa in casa di riposo. dopo l'estasi e la felicità di aver davanti a me quei reperti, ho iniziato a fare numerose supposizioni e chiedere più dettagli ai parenti. a quanto pare faceva parte di un qualche reparto di bombardieri come meccanico a terra o addirittura motorista, visto che qualche volo l'ha fatto a giudicare dagli aneddoti. non sono sicuro che tutte le foto appartengano a lui direttamente, visto che appare solo in alcune. ero intenzionato a fare ricerche d'archivio, e mi sono imbattuto in questo forum dove spero che qualcuno riesca a fornirmi qualche informazione sul reparto, se si riesce, oppure anche ad indirizzare meglio la mia ricerca, o dirmi se queste foto possono avere un certo valore storico.

inizio con una sua foto (nel dopoguerra) e tre immagini di SM.81 in volo:
« Ultima modifica: 25 Lug 2014, 15:17:14 da maff »



Offline maff

  • Post: 8
Re:rihiesta informazioni
« Risposta #1 il: 25 Lug 2014, 15:15:34 »
proseguo la galleria con altre foto in ordine sparso, in cui si nota una certa varietà di mezzi, tra cui SM 79, SM 81, BR 20, CANT Z 1007 bideriva e un non ben identificato bimotore caproni, suppongo.

Note: sul retro di due delle foto ci sono indizi interessanti: dietro alla sesta c'è scritto "aeroporto Gorizia", mentre dietro alla seconda pare si legga "Viterbo 22-11-37"

Offline maff

  • Post: 8
Re:richiesta informazioni
« Risposta #2 il: 25 Lug 2014, 15:32:04 »
infine nel famoso cassetto sono stati trovati altri due oggetti: una testa di valvola a fungo di motore aeronautico (diametro 59mm) e un bossolo (già spazzolato da me) da 6,5x52mm di Carcano 91/38, se le mie ricerche sono giuste. mi è stato detto che lo stelo di quella valvola è stato usato da mio nonno per fare un anello a mia nonna, ennesima dimostrazione di come in quei tempi si utilizzasse qualsiasi cosa per gli usi più disparati. se c'è qualcuno che se ne intende di motori nello specifico, chiederei se sa a quale propulsore potrebbe corrispondere una valvola del genere.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5935
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:richiesta informazioni
« Risposta #3 il: 28 Lug 2014, 14:39:25 »
o dirmi se queste foto possono avere un certo valore storico.


Senza dubbio! Sono bellissime e interessanti come la storia che hai raccontato. Grazie per averla condivisa...

Offline Zetag

  • Post: 314
Re:richiesta informazioni
« Risposta #4 il: 30 Lug 2014, 21:26:37 »
Bravo maff  :good:
Purtroppo non so aiutarti. Continua comunque così a coltivare e perseguire questa bella passione per la ricerca storica familiare.
Vola solo chi osa farlo (Luis Sepúlveda)

Offline maff

  • Post: 8
Re:richiesta informazioni
« Risposta #5 il: 11 Ago 2014, 18:07:12 »
da qualche breve ricerca in base ai codici in fusoliera ho identificato i pipistrelli delle tre foto: appartengono al 9° stormo BT di stanza a Viterbo, 13ma sq. del 26° gruppo e 63ma sq. del 29° gruppo, sicuramente delle prime serie a giudicare da livrea e motorizzazione, circa metà anni '30. queste unità passarono poi su SM79. sempre a proposito di codici, non è inconsueto che lo sparviero in una delle foto non porti il numero di squadriglia ma solo l'identificativo del singolo aereo (3) nella fascia bianca? o almeno, non mi sembra di vederlo.

Offline Mik66

  • Post: 156
Re:richiesta informazioni
« Risposta #6 il: 16 Ago 2014, 22:22:56 »
Ciao Maff,
per la valvola, sicuramente è di scarico. Oltre alla generosa "affumicatura" del mantello interno al fungo l'assenza dello stelo mette in evidenza la cavità dove veniva messo del sodio che ha la capacità di "togliere" (non ricordo il nome del principio fisico!!) calore dal fungo diminuendo così le deformazioni termiche. Era una tecnica ampiamente diffusa da tutti i costruttori di motori avio, usata poi anche in campo automobilistico, specifica per le valvole di scarico. Sapere poi su quale motore era montata ... è un'altra storia a cui non so purtroppo risponderti.
Michele

Offline maff

  • Post: 8
Re:richiesta informazioni
« Risposta #7 il: 28 Ago 2014, 01:52:54 »
Grazie Michele per l'intervento. la storia del sodio non mi è nuova, me l'aveva già raccontato mio papà, ma ottima osservazione. il principio fisico è quello della sottrazione di calore per convezione dalla zona a maggior temperatura, ovvero la testa, per portarlo verso lo stelo e omogeneizzare il gradiente di temperatura, infatti lo stelo può essere raffreddato con l'olio di lubrificazione; in campo ingegneristico le disomogeneità termiche sono da evitare per non avere danni strutturali nel metallo, specialmente su componenti che subiscono stress termici ciclici come le valvole. inoltre nella foto non si vede ma il lato rivolto verso la camera di combustione è rovinato, sembra addirittura che il metallo sia fuso, mi azzardo ad ipotizzare che ci sia stato un problema col sodio oppure una carburazione sbagliata in quel cilindro, fatto sta che di sicuro era un pezzo da sostituire ed è stato recuperato. forse ho esagerato a chiedere su quale motore fosse montata, ma suppongo facesse parte di uno dei propulsori in dotazione alla regia sui velivoli di fine anni '30, quindi alfa 125, 126 o piaggio P.X, compatibilmente col fatto che mio nonno avesse a che fare con i trimotori SIAI.
per avere altre informazioni stavo pensando di andare in qualche ufficio dell'esercito a chiedere lo stato di servizio, visto dove abito il più vicino è a Brescia. che voi sappiate è una procedura standard che gli archivi prestano ai civili o bisogna fare qualcosa di particolare? mi stavo incuriosendo visto che nella foto di gruppo col pipistrello mio nonno indossa la giacca da volo Marus, che mi sembra di capire fosse destinata a pilota e copilota dei bombardieri.
Matteo

Offline kanister

  • Post: 833
Re:richiesta informazioni
« Risposta #8 il: 28 Ago 2014, 16:39:15 »
Per lo stato di servizio di tuo nonno puoi rivolgerti all'"Archivio di Stato" del distretto dove nacque, indicando la data di nascita, paternità e maternità (all'epoca tenevano il posto del comune di nascita).
Se sei vicino ti clnsiglio di andarci personalmente, mentre se sei lontano prova via mail (alcuni sono attrezzati per rispondere - in altre parole ne hanno voglia - ) altrimenti via posta.
« Ultima modifica: 28 Ago 2014, 16:41:41 da kanister »
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline maff

  • Post: 8
Re:richiesta informazioni
« Risposta #9 il: 28 Ago 2014, 16:51:33 »
grazie mille, cercherò!

Offline Foxbat

  • Post: 7
Re:richiesta informazioni
« Risposta #10 il: 29 Ago 2014, 21:57:38 »
Mi pare di ricordare che le valvole di scarico raffreddate al sodio le avessero solo gli stellari FIAT.
Quindi, la ricerca si restringerebbe al 14 cilindri A74 e al diciotto cilindri A80.
E avendo avuto a che fare col BR20... A80, con tutti i condizionali d'obbligo.

Offline maff

  • Post: 8
Re:richiesta informazioni
« Risposta #11 il: 30 Ago 2014, 13:08:16 »
grazie anche a te Foxbat, preziosissime informazioni!

Offline Foxbat

  • Post: 7
Re:richiesta informazioni
« Risposta #12 il: 02 Dic 2014, 23:25:25 »
Certo, è passato un pò di tempo...
Ma oggi scartabellando ho trovato qualche altra notizia sulle valvole raffreddate al sodio: erano prodotte dalla ditta Zanzi di Ivrea, erano cave sul fungo e lungo il gambo. Riempite con sodio metallico con punto di fusione a circa 100°, permettevano una migliore dispersione del calore evitando distorsioni sul gambo. Erano usate quindi solo per le valvole di scarico più sollecitate termicamente. La FIAT, come ricordavo, le montava di serie sugli A80 e A74, ma la Zanzi, sembra le producesse come ricambi per tutti i motori in uso nella Regia Aeronautica. Per cui, come retrofit, era possibile trovarle anche su altri motori. La Zanzi Spa produce tuttora valvole speciali nella sua sede di Ivrea, in Corso Vercelli, 159.