Autore Topic: Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.  (Letto 2964 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Freddy

  • Post: 1045
Alcuni giorni fa ho ricevuto in regalo, da un amico che l'aveva rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta dopo una mareggiata, una lamiera in Super Avional quasi sicuramente proveniente dal relitto di un aereo che dovrebbe trovarsi da qualche parte nel mare antistante.

La lamiera è di forma quasi rettangolare (nel senso che c'è una differenza di 4 cm nei due lati corti), ha uno spessore di 0,5 mm ed è in ottimo stato di conservazione. L'ottimo trattamento di anodizzazione delle superfici ha fatto sì che i punti di corrosione siano molto pochi. Come si può vedere dalle foto, uno dei lati corti è sagomato a forma di profilo alare mentre quello opposto conserva ancora parte di un'altra lamiera a cui era fissato. Lungo i lati lunghi era fissato, nella parte interna, un profilato a L (30 X 15 mm, spessore 0,5 mm), di avional che è conservato solo per una piccola parte e che trasbordava di 15 mm verso l'esterno. Anche la parte che trasborda presenta una serie di rivetti che la fissavano, presumibilmente, a un'altra lamiera di rivestimento.
Il lato con l'incavo a forma di profilo presenta due serie di rivetti lungo il bordo, una più rada con rivetti da 5 mm disposti ogni 3,5 cm posti a 1 cm dal bordo ed un'altra, parallela alla prima, ma più all'interno, distante 5 cm e con rivetti, sempre da 5 mm, intervallati ogni 2,5 cm. Verso l'apice dell'incavo e in linea con la fila di rivetti più esterna. ci sono due bulloni da 4 mm a testa esagonale con dadi in gabbia. I due bulloni distano ognuno 5 cm dall'interasse.
In sintesi, il pezzo è lungo 93 cm, i lati corti sono, uno di 40 cm e l'altro di 36. I bordi della lamiera sono notevolmente "fluitati" cioè arrotondati dall'azione della sabbia e questo fa presumere che il pezzo abbia viaggiato per qualche tempo, magari trasportato dalle correnti e dalle mareggiate e che durante i suoi spostamenti abbia perso completamente l'originale verniciatura. l'ottimo stato di conservazione, però, fa anche capire che era stato per moltissimi anni coperto dalla sabbia del fondo fino a che, una rete da pesca, l'ancora di una barca o qualche altro caso fortuito non lo avevano spostato e posto in balia delle correnti.

Sarebbe interessante riuscire a capire a quale aereo possa essere appartenuto e per meglio inquadrare il problema faccio alcune considerazioni.

1) La lamiera appartiene sicuramente ad un aereo tedesco o italiano dato che tutte le misure sono nel sistema metrico.
2) In quel tratto di mare, almeno a non grande distanza dalla costa, non risultano essere precipitati aerei delle due nazionalità. In realtà non abbiamo dati precisi dato che molti aerei da caccia risultano ancora dispersi e non è escludibile che qualche relitto non sia stato ancora trovato in quel tratto di mare che, per la scarsa profondità non è interessato dalla pesca a strascico.
3) La ricerca dovrebbe interessare solo pochissimi tipi di velivoli, quelli presenti in zona durante il periodo bellico. Messerschmitt Bf 109 (per la massima parte), Macchi Mc 205, e Fw 190 (uno solo, disperso, e verosimilmente abbattuto sopra il tratto di mare tra Grado e la costa Istriana). Ci sarebbe anche uno Ju 52, ammarato poco al largo di Grado alla fine della guerra ma mai ritrovato.
Di quest'ultimo aereo è stata recuperata casualmente (ma non si sa dove e come) un'elica che è conservata in proprietà privata a Grado ed anche un pezzo di lamiera ondulata che avevo trovato agganciata a una delle marre della mia ancora dopo una battuta di pesca a "scarroccio". Purtroppo sono molte le miglia che si percorrono con questo tipo di pesca e non sono mai stato in grado di capire in quale punto la lamiera si fosse impigliata. Tra l'altro, a differenza di questa lamiera appena trovata, quella ondulata dello Ju 52 era coperta da incrostazioni, alghe, anemoni ecc. ed estremamente corrosa tanto che era andata letteralmente in pezzi al momento che l'avevo tirata in barca.
4) Ho provato a confrontare il pezzo con foto e disegni degli aerei sopra citati partendo dal presupposto che l'incavatura sagomata fosse posto in corrispondenza dell'attacco dell'ala o degli impennaggi, ma non sono stato in grado di trovare niente. Tra l'altro, lo spessore di un presunto timone verticale o orizzontale sarebbe eccessivo (40 cm). Ho anche considerato che potesse trattarsi di un rivestimento posto sul musone in corrispondenza di una presa d'aria (Bf 109 e Mc 205) ma anche qui non ho avuto riscontri.

A questo punto, spero che qualcuno dei membri del Forum sia in grado di riconoscere questo pezzo, magari avendo visto qualcosa di simile nel corso di un recupero o in qualche museo.

Passo la palla nella speranza che qualcuno riesca a fare gol, io non ci sono riuscito.


Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6200
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #1 il: 18 Mar 2014, 14:45:32 »
Un bel pezzo di storia.
Complimenti.
Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #2 il: 18 Mar 2014, 14:47:57 »
...così ad occhio mi pare roba tedesca.....ho consultato il catalogo del 109 ma non trovato riscontri al momento

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6200
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #3 il: 18 Mar 2014, 15:10:45 »
...così ad occhio mi pare roba tedesca.....ho consultato il catalogo del 109 ma non trovato riscontri al momento

Idem...
Presidente di Archeologi dell'Aria, associazione di promozione sociale - Sede Museale di Ambrogio (Ferrara)

lanco67

  • Visitatore
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #4 il: 18 Mar 2014, 18:28:42 »
i precedenti pareri mi hanno "illuminato". i due particolari cerchiati ( o qualcosa di assolutamente molto simile) li ho già visti su pezzi di 109, se non sono rincoglionito del tutto

lanco67

  • Visitatore
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #5 il: 18 Mar 2014, 18:29:54 »
appunto, non ho messo l'allegato

Offline Freddy

  • Post: 1045
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #6 il: 18 Mar 2014, 22:12:33 »
A dire il vero, dopo che avevo postato le foto mi sono messo a cercare un po'di qua e un po' di là e mi era parso di aver trovato qualcosa ma per capire meglio bisogna pensare al pezzo come qualcosa di piegato su se stesso e non disteso come sembra ora.
Mi spiego meglio. Il Bf 109 (tra l'altro il più "papabile") la sul bordo di entrata del verticale (modello G e precedenti) un rinforzo che per forma e dimensioni potrebbe anche andare bene.
Allego immagine.
Il problema nasce quando vai a verificare l'angolo dell'"incavatura" che è esattamente di 45° (nel post precedente non l'avevo detto perchè non me n'ero accorto).
Nel Bf 109, e nel particolare evidenziato, questo angolo è di 33° e in più, c'è quel pezzo di lamiera che è attaccato all'estremità più stretta e che mantiene lo stesso bordo esterno e che nel pezzo originale non esiste (confrontato foto del timone senza il raccordo timone-fusoliera)
Anche all'estremità dell'ala, sul bordo d'attacco l'angolo è ancora inferiore e, oltre a tutto, il profilo dell'ala è assimmetrico per cui l'incavatura avrebbe dovuto avere un profilo diverso.
Insomma, un bel mistero.
Ora sto focalizzando l'attenzione sullo Ju 52 (dato che sappiamo che ce n'è uno da qualche parte in quella zona) ma non ho disegni dettagliati e nemmeno nelle varie pubblicazioni sono riuscito a trovare qualcosa di simile su quell'aereo. Da notare che i bordi d'attacco (o di entrata che dir si voglia) degli impennaggi dello Ju 52 erano lisci e non ondulati come nel resto dell'aereo e lo spessore supponibile potrebbe anche essere compatibile, ma rimane sempre il problema del profilo che non era simmetrico.
Ammetto di non aver confrontato altri aerei che non fossero quelli che a me risultano come presenti in zona per cui non è escludibile che qualcuno di quelli non "ufficialmente" presenti, in realtà lo fosse. Intendo roba come Ju 87, Ju 88. Arado ecc. ecc.
Per poi non dimenticare un paio di S 79 italiani, caduti un pochino più a nord est ma non si sa mai che tragitto possano fare le lamiere prese dalla corrente durante un periodo di 70 anni.

Offline franzisket

  • Post: 947
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #7 il: 19 Mar 2014, 14:31:29 »
.......per quanto riguarda il 79 direi che è improbabile...era ben misero dal punto di vista "lamiera"  :)

Offline flying dutchman

  • Post: 116
Re:Lamiera rinvenuta su una spiaggia a nord est di Grado Pineta.
« Risposta #8 il: 27 Apr 2014, 15:32:33 »
bravi:) :) :)