Autore Topic: B-24 di Lignano - Grado  (Letto 5015 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5860
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #15 il: Settembre 21, 2015, 13:19:58 »
Grande Freddy!

Inviato da Samsung Mobile e Tapatalk


Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5860
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #16 il: Settembre 21, 2015, 13:20:47 »
Team di ricerche compreso!

Inviato da Samsung Mobile e Tapatalk


Offline Al

  • Post: 398
  • Cp. Genio Pionieri Aquileia
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #17 il: Settembre 24, 2015, 09:21:20 »
Ottimo lavoro!
Prendo atto che ormai è diventato il B-24 di Grado, anche se a Lignano ci sono 2 monumenti con elica...
Su Marinetraffic.com potete vedere un quadratino azzurro sul punto del relitto, è la Grasp al lavoro.

Ciaooo
« Ultima modifica: Settembre 24, 2015, 09:55:07 da mazwork »
Cp. Genio Pionieri Aquileia "Tenace, infaticabile, modesta"

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #18 il: Settembre 25, 2015, 10:16:42 »
Ottimo lavoro!
Prendo atto che ormai è diventato il B-24 di Grado, anche se a Lignano ci sono 2 monumenti con elica...
Su Marinetraffic.com potete vedere un quadratino azzurro sul punto del relitto, è la Grasp al lavoro.

Ciaooo


Già, ce ne sono due di eliche, ma una ricorda, erroneamente, la data di abbattimento del "Vivacious Lady" sopra Caorle e l'altra, quella in Piazzetta Gorga, esposta più di recente, è priva di una qualsiasi targhetta esplicativa.
A suo tempo, durante i lavori di restauro, ero stato presso il Club Frecce Tricolori di Lignano dove i lavori venivano fatti, e avevo parlato dell'identità, al tempo non ancora confermata, dell'aereo. Dopo un'impresa così importante, restauro, costruzione del supporto e installazione, credo sarebbe costato pochissima fatica metterci anche una targhetta, soprattutto ora che sappiamo con certezza di che velivolo si tratta e conosciamo tutte le vicissitudini che lo hanno portato a schiantarsi dove è ora.
Tra l'altro, su uno dei due volumi del libro su Lignano, edito dalla Società Filologica Friulana e presentato a Lignano esattamente un anno fa, c'è anche un mio contributo riguardo alla storia dell'aereo con tutti gli aggiornamenti del caso.
Ammetto che è molto tempo che manco da Lignano e, nel frattempo, una placca potrebbe essere stata installata. Se così fosse, e lo spero, ritiro quanto precedentemente scritto.

Offline Al

  • Post: 398
  • Cp. Genio Pionieri Aquileia
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #19 il: Settembre 29, 2015, 13:47:53 »
Ecco la situazione attuale:
L'elica di Marina 1 non ha più la targa con il nome (sbagliato) dell' aereo. 
La bacheca nella piazzetta ha le due ipotesi.....
Cp. Genio Pionieri Aquileia "Tenace, infaticabile, modesta"

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #20 il: Settembre 29, 2015, 15:12:49 »
Grazie Alberto, almeno quella sbagliata l'hanno tolta. L'altra, quella con le due ipotesi è copiata pari pari da una mia vecchia relazione fatta per il Rotary Club precedentemente al ritrovamento della coda con il numero di matricola. Va be' meglio che niente. La foto di Marina 1 dovrebbe essere una mia vecchia di quando la targhetta c'era ancora, almeno così sembrerebbe. Speriamo che la sostituiscano un giorno o l'altro, la targhetta, intendo, non l'elica. :biggrin:
Grazie di nuovo per gli aggiornamenti.

Offline Al

  • Post: 398
  • Cp. Genio Pionieri Aquileia
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #21 il: Settembre 30, 2015, 09:22:48 »
Ciao Freddy.
Le foto sono mie.
La targhetta sulla foto di Marina 1 dice: "Liberator day Lignano ricorda"

Mandi
Cp. Genio Pionieri Aquileia "Tenace, infaticabile, modesta"

Offline Al

  • Post: 398
  • Cp. Genio Pionieri Aquileia
Cp. Genio Pionieri Aquileia "Tenace, infaticabile, modesta"

Offline Freddy

  • Post: 977
Re:B-24 di Lignano - Grado
« Risposta #23 il: Ottobre 29, 2015, 19:30:47 »
Già, hanno finito ma riguardo ai quattro componenti dell'equipaggio recuperati non è ancora possibile affermarlo con certezza.
Uno di sicuro c'è, quello individuato un paio di anni fa, per altri si spera ma, fino a che non saranno state fatte le analisi del DNA non lo potremo sapere.
In effetti sono state scavate molte trincee abbastanza profonde con la sorbona e sono stai recuperati anche molti resti ossei ma nessuno in connessione anatomica, cioè, non erano insieme ma sparsi in un'area abbastanza circoscritta davanti al muso dell'aereo.
Un paio di giorni fa ho avuto un incontro con un capitano del DPAA e queste sono le informazioni che mi ha dato.
Quel numero di quattro viene da fonti non ufficiali e probabilmente frutto di scarsa comprensione dell'inglese, abbastanza stretto, dei componenti del team americano.
Certo, ci auguriamo che non di quattro ma di tutti e sei i mancanti siano state recuperate almeno alcune parti ma è più probabile che uno o più siano stati trasportati lontano dalle correnti al tempo del crash e mai più ritrovati.
Ormai dell'aereo resta poco, quel che rimaneva della prua è stato smantellato per raggiungere il vano del ruotino anteriore nella speranza che qualcuno fosse rimasto intrappolato là sotto ma, purtroppo, la ricerca è stata inutile.
Un mucchio di materiale è stato invece estratto dalla sabbia e accumulato vicino alle ali che sono quanto resta, ormai, del relitto.
A parte le lamiere contorte c'è anche altro materiale dell'equipaggiamento di bordo, uno degli estintori, blocchi di munizioni incrostate, parti degli strumenti, ecc. Per ora sono rimaste là ma in breve verrà tutto "spazzolato", come al solito, dai vari sub imbecilli che visiteranno il luogo in futuro.
Il team americano, che ha operato su un quadrato di 100 metri di lato attorno all'aero, sembra non abbia, comunque, asportato tutto lo strato ma solo eseguito delle trincee. Di più non credo si sarebbe potuto fare nel tempo a disposizione.
Non è quindi del tutto escludibile che parti di resti umani ci possano ancora essere sotto la sabbia.
Mi auguro che di questo si rendano conto tutti quelli che in futuro hanno intenzione di immergersi sul relitto e che  lo vogliano trattare con il rispetto che è dovuto a un'area di sepoltura.
« Ultima modifica: Ottobre 29, 2015, 19:32:26 da Freddy »