Autore Topic: Aereo ritrovato in fondo al Garda  (Letto 24282 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #30 il: 06 Apr 2013, 23:21:38 »
Bene, io faccio il ricercatore e non lo storico. Quindi cerco di mettere a disposizione di persone appassionate e molto più esperte di me (di noi sommozzatori) come i frequentatori di questo forum tutto il materiale che posso. Ora tocca a voi...
Per completezza del'informazione sappiate che il relitto è sparso su una linea di rotta da Lazise a Salò (più vicino a Lazise), che dalla prima ala alla seconda ci sono almeno 300 metri,  che molti pezzi sono certamente mancanti perchè se non li trova il sonar non ci sono proprio li intorno.
Se servono altre informazioni chiedete e se ne dispongo le posto.

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #31 il: 06 Apr 2013, 23:24:43 »
L'impatto deve essere stato tremendo, ma il motore dovrebbe essere in zona...

Le lamiere che avvolgono l'abitacolo sui fianchi sembrano "sbucciate" dalla mano di un dispettoso gigante: vedi ad esempio sul fianco sinistro tutta la zona che ospitava la manetta del gas, il cosiddetto "Throttle Quadrant"...

Povero P-51 e povero pilota. Spero si trovi qualcosa di questo ragazzo per dargli finalmente una degna sepoltura...

 salutomilitare
Ad augusta per angusta

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #32 il: 06 Apr 2013, 23:33:57 »
Scusate, ma avete trovato sempre lì quella carcassa con quella coccarda? Incredibile...

 :blink:
Ad augusta per angusta

Offline dino

  • Post: 532
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #33 il: 06 Apr 2013, 23:43:59 »
Ciao ragazzi, personalmente la coccarda mi pare italiana. Ricordo di aver da qualche parte più di un articolo del quotidiano "Il Gazzettino" inerente perdita x incidente di P-51...appena riesco a trovarli nel marasma che ho lo faccio sapere.
Ciao e complimenti ancora. :)

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #34 il: 06 Apr 2013, 23:56:30 »
Non so se al centro abbiamo il colore verde o blu. Non riesco a distinguerlo in modo chiaro, c'è troppo materiale in sospensione nell'acqua...

E, devo dire, che ci vorrebbero altre foto di questa zona per risolvere la questione. Non mi tornano, al momento, diverse cose... 
« Ultima modifica: 07 Apr 2013, 00:10:13 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5907
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #35 il: 07 Apr 2013, 00:01:34 »
La coccarda potrebbe far parte di un altro velivolo?

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #36 il: 07 Apr 2013, 00:07:44 »
Vorrei vedere altre immagini, non capisco cosa sia quella zona chiara a destra della coccarda. Sembrano un gruppo di scarichi, ma preferisco attendere altro materiale per pronunciarmi...
Ad augusta per angusta

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #37 il: 07 Apr 2013, 00:56:05 »
Sono davvero parecchi, peccato che il sito non dia maggiori dettagli nelle note...

 salutomilitare
Ad augusta per angusta

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #38 il: 07 Apr 2013, 09:05:06 »
Bella anche questa….qua bisogna fare il punto della situazione. Intanto cancello le c…… della prima ora ( Mai scrivere qualcosa prima che il cervello sia collegato…. La fretta è una cattiva consigliera). Una scia di trecento metri di rottami fa pensare quasi ad un’esplosione in volo. Non credo che le correnti sottomarine possano spostare rottami di quelle dimensioni.
Forza cominciamo dalla prima foto, l’elica presenta ancora su un’estremità della pala la colorazione gialla e si distinguono chiaramente su due pale , le piegature classiche dell’impatto, delle altre due non si vedono molto quindi è difficile capire se il motore stava ancora girando o se era stato spento, in ogni modo il fatto che l’albero abbia ceduto da un’idea del “Botto”.
La sezione della cabina si è aperta verso l’esterno nella parte posteriore segno evidente che in questo punto l’aereo si è spezzato.
La distanza di ritrovamento delle ali mi porta a pensare che una si sia staccata in volo mentre l’altra come si vede chiaramente dalle foto è rimasta attaccata alla cabina.
Rimane il mistero della coccarda se è Italiana a quale parte dipinta dell’aereo appartiene ???
Allego delle foto, ditemi se sono coerenti con il periodo.
E il motore? Può essere sprofondato nella melma e non essere visibile dal sonar ?

Ps. Aspetto con impazienza il filmato … Ciao.
« Ultima modifica: 07 Apr 2013, 09:20:10 da Veltro_7 »
Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline danilo43

  • Post: 112
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #39 il: 07 Apr 2013, 09:16:25 »
Leggo solo ora. Sono sbalordito ed invio i più vivi complimenti agli autori dell'eccezionale rinvenimento.
Con invidia!

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3243
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #40 il: 07 Apr 2013, 10:11:07 »
Dubito che ci sia stata un'esplosione in volo. Non abbiamo idea di come il P-51 si sia andato a schiantare nel lago...

A livello fisico-matematico non è semplicissimo calcolare il moto di un oggetto che si frammenta nell'acqua; le varie parti di esso come arrivano a fondo? E soprattutto dove e a che distanza tra di loro?

Avevo letto proprio lo scorso anno qualcosa a riguardo del Titanic, sarebbe interessante fare una ricerca su questo aspetto...

 :hi:
Ad augusta per angusta

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 5907
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #41 il: 07 Apr 2013, 11:58:37 »
Il GVGS sta compiendo delle ricerche con risultati sorprendenti e ammirevoli. Tutte le ipotesi sono valide, dobbiamo solo avere pazienza.


Offline manifold

  • Post: 927
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #42 il: 07 Apr 2013, 13:36:35 »
è inglese!

Offline Freddy

  • Post: 987
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #43 il: 07 Apr 2013, 22:31:28 »
è inglese!
Su quali basi puoi affermarlo? Ha ragione maxjvb.
Nelle coccarde inglesi ed anche, di conseguenza in quelle del Commonwealth il blu era all'esterno ed il rosso all'interno. Solo l'Italia e la Francia avevano il rosso all'esterno. A parte che i pochi P-51 dell'Armée de l'air non operarono in Italia, tuttavia la loro coccarda era bordata di giallo come quelle inglesi mentre nella foto risulta chiaro che questa manca.
Resta soltanto l'ipotesi di un Mustang dell'Aeronautica Militare Italiana e quindi dovrebbe trattarsi di un crash post-bellico.
Mi pareva di avere da qualche parte un elenco (peraltro incompleto) dei P-51 assegnati all'A.M.I. ma non riesco a trovarlo al momento.
Certo, però che non vi erano citati date, cause e località di eventuali crash per cui aiuterebbe comunque poco.
La mancanza del numero identificativo a destra della coccarda (o almeno non si vede) farebbe pensare ad un velivolo del 6° Stormo Caccia, 155° Gruppo (Diavoli Rossi) che subito dopo la guerra era di base prima a Treviso e poi a Ghedi e quindi a non grande distanza dal lago di Garda.
Comunque sia, dei reparti dotati di P-51 tra il 1948 ed il 1958 soltanto due, il 4° ed il 5° non erano basati nell'Italia settentrionale (rispettivamente a Napoli e a Cervia).
Il 2° fu a Vicenza e poi a Orio al Serio (BG), il 3 era a Verona Villafranca, il 6° a Treviso e poi a Ghedi ed infine il 51° che era a Istrana. L'aereo del Garda potrebbe quindi essere appartenuto anche ad uno di questi gruppi

Dovrebbe quindi trattarsi di un incidente di volo ma confesso di non sapere dove cercare dati in tal senso dato che i documenti in mio possesso riguardano quasi esclusivamente il periodo bellico.
La notevole distanza di una delle ali dal resto del velivolo, più che a un'esplosione in volo, farebbe pensare ad un impatto con l'acqua durante una virata a coltello a quota molto bassa per cui, almeno dal mio punto di vista, è probabile che il malcapitato pilota sia andato giù con l'aereo.
Il distacco del sedile nel posto di pilotaggio potrebbe voler dire che l'uomo ai comandi vi è rimasto attaccato e che quindi possa essere ancora nelle vicinanze, magari sepolto nel fango del fondo. Se invece le bretelle (come sembra dalla foto) si sono strappate nell'urto allora il corpo potrebbe essere stato recuperato a galla in un periodo successivo all'incidente. (è l'ipotesi più probabile)
Possibile anche una collisione in volo a bassa quota e i casi di collisione non sono mancati come si vede nel successivo elenco.
L'elenco che segue è desunto dai dati presenti sul sito www.alatricolore.it alla sezione Incivolo ma si tratta di informazioni molto scarne e con dettagli minimi.
Ho escluso tutti i casi in cui erano chiaramente indicate circostanze, danni e reparto, non compatibili con il relitto di Lazise, includendo invece tutti quelli che per scarsità di dati sarebbero stati candidabili.

P-51D   -   20/07/1948   Perduto per avaria motore
P-51D   MM4246   09/10/1948   Collisione in volo con P-51D MM4267. Vittime: Catani
P-51D   MM4267   09/10/1948   Collisione in volo con P-51D MM4246. Vittime: Catani
P-51D   MM4247   19/12/1949   Collisione in volo con P-51D MM4268. Vittime: Di Biase
P-51D   MM4268   19/12/1949   Collisione in volo con P-51D MM4247. Vittime: Di Biase
P-51D   MM4272   15/04/1949   Precipitato insieme a P-51D MM4281 e MM4303. Vittime: Fargnoli, Mainella, Gaspari
P-51D   MM4281   15/04/1949   Precipitato insieme a P-51D MM4272 e MM4303. Vittime: Fargnoli, Mainella, Gaspari
P-51D   MM4303   15/04/1949   Precipitato insieme a P-51D MM4272 e MM4281. Vittime: Fargnoli, Mainella, Gaspari
P-51D   MM? (6°St.) 02/10/1951   Velivolo perduto causa collisione in volo
P-51D   MM4255   07/06/1951   Velivolo distrutto. Vittime: Capobianco
P-51D   MM4309   07/08/1951   Velivolo perduto. Vittime: Tito
P-51D   MM4346   02/07/1951   Velivolo perduto. Vittime: Visentin
P-51D   -   25/03/1952   Velivolo precipitato al suolo
P-51D   -   Primavera 1952 Velivolo perduto causa errore pilotaggio
P-51D   -   Primavera 1952 Velivolo perduto causa errore pilotaggio
P-51D   -   estate 1952   Velivolo perduto. Vittime: Pancani
P-51D   MM4271   11/06/1952   Perduto per collisione in volo con P-51D MM4283
P-51D   MM4283   11/06/1952   Perduto per collisione in volo con P-51D MM4271
P-51D   MM4431 (2°St.) 04/01/1952 Perduto per collisione in volo con P-51D MM4432. Vittime: Alessandro, Cavallo
P-51D   MM4432 (2°St.) 04/01/1952 Perduto per collisione in volo con P-51D MM4431. Vittime: Alessandro, Cavallo
P-51D   -   13/10/1953   Velivolo perduto causa piantata motore
P-51D   MM4382   25/11/1953   Precipitato in auto rotazione causa richiamata violenta. Vittime: Ugo
P-51D   -   primavera 1954 Velivolo esploso in aria causa superamento velocità limite strutturale in picchiata
P-51D   -   10/06/1954   Velivolo precipitato causa cedimento strutturale. Vittime: Cetti Serbelloni
P-51D   MM4242   24/03/1954   Precipitato al suolo causa malore pilota. Vittime: Bellon
P-51D   -   estate 1955   Incidente mortale
P-51D   -   primavera 1956 Incidente mortale
P-51D   MM4390   06/03/1956   Precipitato al suolo durante volo acrobatico. Vittime: Locatelli
Ora non resterebbe che controllare i vari casi, dove, perché e come sono avvenuti. Internet non è di alcun aiuto (o almeno io non sono riuscito a trovare altro)

Offline Freddy

  • Post: 987
Re:Aereo ritrovato in fondo al Garda
« Risposta #44 il: 07 Apr 2013, 22:58:10 »
Ah, dimenticavo. Il pneumatico della ruota mi sa tanto che sia un Pirelli. Ora non trovo dove ne avevo visto uno simile ma mi pare proprio che non sia americano.