Autore Topic: Patton  (Letto 2798 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Patton
« il: 23 Ago 2012, 23:25:21 »
Invio un pdf a ricordo dello sfortunato pilota. Con le dovute correzioni.
l'orologio merita un articolo a parte.
Ciao.
« Ultima modifica: 02 Set 2012, 14:49:13 da Veltro_7 »


Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6044
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Patton
« Risposta #1 il: 23 Ago 2012, 23:32:10 »
Mi pare di ricordare che la sua uniforme è conservata nel museo di San. Pelagio

salutomilitare
« Ultima modifica: 23 Ago 2012, 23:42:24 da Fabio Raimondi »

Offline Zetag

  • Post: 337
Re: Patton
« Risposta #2 il: 24 Ago 2012, 21:14:47 »
Bravo Veltro
Bel PDF e singolari gli acquerelli.
Qui ogni giorno si impara :ok:
Vola solo chi osa farlo (Luis Sepúlveda)

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Re: Patton
« Risposta #3 il: 25 Ago 2012, 09:44:13 »
Mi pare di ricordare che la sua uniforme è conservata nel museo di San. Pelagio

salutomilitare

Ciao Fabio, guardando il sito citano l'uniforme di Visconti...
Vale la pena farci un giro..?
I manichini specie quello di Leonardo sono orrendi...
Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6044
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Patton
« Risposta #4 il: 25 Ago 2012, 09:48:42 »
Mi pare di ricordare che la sua uniforme è conservata nel museo di San. Pelagio

salutomilitare

Ciao Fabio, guardando il sito citano l'uniforme di Visconti...
Vale la pena farci un giro..?
I manichini specie quello di Leonardo sono orrendi...

Ottimo! Ok!

Offline eleonora

  • Post: 273
Re: Patton
« Risposta #5 il: 25 Ago 2012, 20:46:02 »
Bravissimo Veltro!!!  :clapping:
Un saluto da Eleonora

Offline franzisket

  • Post: 947
Re: Patton
« Risposta #6 il: 26 Ago 2012, 10:10:09 »
...ho visto che nella lapide è inserita una bussola italiana tipo Omi (almeno qual che ne rimane)...che però non era montata sul 109.....forse era di un suo aereo precedente?

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Re: Patton
« Risposta #7 il: 26 Ago 2012, 12:04:28 »
La cognata dice che venne raccolta sul luogo dello schianto dalla madre di Renato, assieme all'orologio....
Ti risulta che qualche modifica sui G-10 o K-4 magari per ragioni sconosciute sia stata fatta sui Me 109 Italiani...???
Ciao.

Ps. puoi postare qualche foto della bussola....
« Ultima modifica: 26 Ago 2012, 12:07:18 da Veltro_7 »
Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline franzisket

  • Post: 947
Re: Patton
« Risposta #8 il: 27 Ago 2012, 09:37:17 »
http://www.webalice.it/paolo.riatti/bussola_03.html
...qua una scheda con un paio di foto della bussola....ve ne erano di due tipi la 02 e la 03....quella mi pare il modello 02...ora ti allego un paio di foto di cruscotto (Cr42 e Mc202) con le due diverse bussole.... i 109 non avrebbero dovuto montarla  ed è probabile quindi che fosse stata una modifica "sul campo" ad integrare la strumentazione esistente (anche se mi pare strano visto che il pannello strumenti del 109 era molto completo anche per quanto riguarda la strumentazione di navigazione)

Offline franzisket

  • Post: 947
Re: Patton
« Risposta #9 il: 27 Ago 2012, 19:23:15 »
....vorrei condividere un paio di considerazioni con voi, riguardo ai  cimeli (la bussola e l'orologio) recuperati dopo il crash dell'aereo di Patton.
Partiamo dall'inizio......Patton è colpito da un P51....abbandona l'aereo e si lancia col paracadute...questo non si apre (si dice per sabotaggio) ed il pilota si schianta vicino al luogo di caduta del 109.
Alla famiglia vengono consegnati la bussola e l'orologio di bordo....entrambi (sorvoliamo sulla bussola che è italiana e non avrebbe dovuto esserci sul 109) sono praticamente intatti....l'orologio sembra nuovo di fabbrica, non un ammaccatura, una deformazione, un segno di incendio niente di niente...mentre la bussola è praticamente mancante solo della calotta protettiva della cupoletta in vetro che contiene il liquido, cupoletta in vetro che è ancora integra!
Le mie considerazioni sono le seguenti: i due oggetti non possono provenire dal crash di un aereo schiantatosi al suolo, a meno che questi non sia, per un qualche miracolo, praticamente atterrato da solo......gli strumenti si sarebbero letteralmente disintegrati all'impatto, come tutto l'aeroplano...quindi, prima ipotesi, se sono dell'aereo di Patton, la dinamica dell'abbattimento è stata probabilmente diversa ed il pilota è riuscito a portare l'aereo a terra in un atterraggio di fortuna; seconda ipotesi (per me la più probabile), i cimeli non provengono dal 109 di PAtton (spiegando così anche l'incongruenza della bussola italiana), ma da altri aerei e sono stati regalati "simbolicamente" alla famiglia in ricordo del congiunto caduto.
In ogni caso non sarebbe opprtuno fare una "scampagnata" col metal sul luogo del crash (sempre se si conosce) per vedere di fugare un po' di dubbi?

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Re: Patton
« Risposta #10 il: 27 Ago 2012, 22:31:52 »
....vorrei condividere un paio di considerazioni con voi, riguardo ai  cimeli (la bussola e l'orologio) recuperati dopo il crash dell'aereo di Patton.
Partiamo dall'inizio......Patton è colpito da un P51....abbandona l'aereo e si lancia col paracadute...questo non si apre (si dice per sabotaggio) ed il pilota si schianta vicino al luogo di caduta del 109.
Alla famiglia vengono consegnati la bussola e l'orologio di bordo....entrambi (sorvoliamo sulla bussola che è italiana e non avrebbe dovuto esserci sul 109) sono praticamente intatti....l'orologio sembra nuovo di fabbrica, non un ammaccatura, una deformazione, un segno di incendio niente di niente...mentre la bussola è praticamente mancante solo della calotta protettiva della cupoletta in vetro che contiene il liquido, cupoletta in vetro che è ancora integra!
Le mie considerazioni sono le seguenti: i due oggetti non possono provenire dal crash di un aereo schiantatosi al suolo, a meno che questi non sia, per un qualche miracolo, praticamente atterrato da solo......gli strumenti si sarebbero letteralmente disintegrati all'impatto, come tutto l'aeroplano...quindi, prima ipotesi, se sono dell'aereo di Patton, la dinamica dell'abbattimento è stata probabilmente diversa ed il pilota è riuscito a portare l'aereo a terra in un atterraggio di fortuna; seconda ipotesi (per me la più probabile), i cimeli non provengono dal 109 di PAtton (spiegando così anche l'incongruenza della bussola italiana), ma da altri aerei e sono stati regalati "simbolicamente" alla famiglia in ricordo del congiunto caduto.
In ogni caso non sarebbe opprtuno fare una "scampagnata" col metal sul luogo del crash (sempre se si conosce) per vedere di fugare un po' di dubbi?

Non sono un esperto di bussole o di orologi, ma possiamo sempre indagare… chiedo l’aiuto di tutti.
Quello che trovate scritto corrisponde a quello che mi è stato raccontato.
Posso assicurarti (da testimoni) che l’aereo si era sfasciato con un’angolazione bassa, in un terreno molto sabbioso. Queste condizioni a fine guerra, avevano permesso ad un gruppo di persone, di recuperare le parti sepolte della fusoliera e motore per ricavarne qualche soldo. La sfortuna volle che una picconata colpisse un proiettile da 30 mm. facendolo esplodere e mettendo fine allo scavo. I Carabinieri avvisati….sequestrarono il materiale ritrovato e i nostri ricercatori improvvisati rimasero con un pugno di mosche. ( il racconto è del figlio di uno dei recuperanti).
(Salto tutta la parte che riguarda il ritrovamento del corpo e l’arrivo della madre da Verona).
Ti allego una foto ingrandita della bussola (mi sembra che dei particolari non coincidano...??? esistono altri tipi...???) e della lapide. (la scritta completa è: dal suo caccia ME 109 BF).
Ciao.
« Ultima modifica: 27 Ago 2012, 22:41:20 da Veltro_7 »
Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline franzisket

  • Post: 947
Re: Patton
« Risposta #11 il: 28 Ago 2012, 09:10:03 »
....non voglio mettere in dubbio niente...ci mancherebbe altro!!!!.....cercavo solo di fare un po' più di luce sull'episodio dell'abbattimento del povero Patton, in quanto mi ha sempre dato "fastidio" il fatto che la sua morte potesse essere avvenuta per il sabotaggio del suo paracadute....
in "Air war Italy" di D'amico, è riportata la tesitmonianza del pilota americano del P51 che l'ha abbattuto e riporta come l'aereo colpito si sia rovesciato ed infranto al suolo incendiatosi, mentre il pilota si è lanciato ma il suo paracadute è rimasto a "candela", la vela non si è spiegata e lui è morto nell'impatto col suolo..... alcune testimonianze parlano delle funi trovate annodate.....il fatto però che tu citi testimoni che riferiscono di come l'aereo (un Bf 109 K4) si sia "infilato" in maniera poco angolata in un terreno sabbioso già stride con quanto riportato dal pilota del P51.....magari quindi non vi fu sabotaggio....Patton si lanciò semplicemente da quota troppo bassa ed il paracadute non fece in tempo ad aprirsi...l'aereo si infilò nel terreno in maniera poco distruttiva e si poterono recuperare i due strumenti quasi del tutto intatti (l'orologio ripeto è nuovo praticamente)....

Per quanto riguarda la bussola è proprio quella che indicavo, la Omi 03, mancante della "cupoletta" nera superiore a protezione della bolla vetrata contente il liquido di sospensione e della lente d'ingrandimento incernierata anteriormente che serviva a leggere i gradi (altrimenti illeggibili perchè scritti troppo piccoli).

Offline Veltro_7

  • Post: 497
Re: Patton
« Risposta #12 il: 28 Ago 2012, 15:08:59 »
Se guardi l'ultima pagina del libretto di volo, viene riportata la quota 5000 m. non era poi così basso.
Il proprietario del terreno aveva assistito al combattimento e visto il tragico epilogo sia di Renato che del suo 109.
Mi fido di più del contadino che del pilota americano.
Assodato che la bussola è Italiana possiamo formulare mille ipotesi. Ma penso che ormai non ci sia più nessuno che possa confermare.
Alla cognata avevano raccontato che le corde del paracadute erano corrose....????
Come sempre ci troviamo di fronte a tante opinioni spesso contrastanti e fantasiose.
Nelle descrizioni e racconti che posto sul forum riporto tutto quello che mi viene raccontato lasciando ai lettori libera interpretazione.
Grazie alla tua competenza sappiamo che sulla lapide è inserita una bussola di produzione Italiana.Magari donata insieme alla cartella con le foto e disegni. Certo che alla madre del povero pilota questo particolare non interessava e lo considerava solo come un ricordo del figlio.
Pensa che la marca che produceva l'orologio è ancora presente sul mercato.
Questo post è un semplice simpatico ricordo di Patton.
Se siete interessati, magari trasferisco altri particolari e foto di altri pezzi nel post adeguato, fatemi sapere...
Ciao.
Una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità.

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6044
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Patton
« Risposta #13 il: 28 Ago 2012, 15:18:48 »
Se siete interessati, magari trasferisco altri particolari e foto di altri pezzi nel post adeguato, fatemi sapere...
Ciao.

Ovvio no?