Autore Topic: SAAF Liberator scomparso  (Letto 2008 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabry

  • Post: 198
SAAF Liberator scomparso
« il: 11 Apr 2010, 20:24:32 »
Ciao Archeologi,

girando sul forum di ArmyAirForce.com mi sono imbattuto in questa interessante discussione:

http://forum.armyairforces.com/SAAF-Liberator-disappeared-March-45-m186295.aspx

Non so perché ma la cosa mi ha colpito e volevo segnalarvela, chissà che qualcuno di voi non possa aiutarla...

Saluti,

Fabry
"...talvolta, nel supremo cielo, soffittato dalla distanza, veleggiavano grosse argentee fomazioni di liberators [..]: veleggiavano grandiosamente, da galeoni, lasciandosi dietro, sul non scalfito turchino, dense, corpose, non labili scie di prezioso bianco..."  Beppe Fenoglio, Il Partigiano Johnny

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6288
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: SAAF Liberator scomparso
« Risposta #1 il: 11 Apr 2010, 20:54:47 »
Ciao Fabry, ho avuto un lungo e intenso scambio di mail con la gentilissima Melanie ( credo anche con Michy)  anche non tanto tempo fà quando si registrò in questo forum.
So che sta cercando suo zio disperso in quel di Comacchio, 50 km da casa mia... Il rapporto parla di Lake Comacchio... Non è un lago... è una cittadina... in mezzo a una vasta distesa acquitrinosa e paludosa, conosco bene la zona... è impossibile trovare degli indizi su uno specchio d'acqua.
Quando ero nei RAF chiesi la collaborazione degli esperti per iniziare le ricerche, trovare qualche testimone... ricerche mai avviate. Solo Micky, ovviamente, ha saputo dare qualche notizia. Melanie non mi scrisse più... e io non so cosa farci...

 
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline Fabry

  • Post: 198
Re: SAAF Liberator scomparso
« Risposta #2 il: 11 Apr 2010, 22:48:51 »
Ha...ok, non sapevo.  :ok:

"...talvolta, nel supremo cielo, soffittato dalla distanza, veleggiavano grosse argentee fomazioni di liberators [..]: veleggiavano grandiosamente, da galeoni, lasciandosi dietro, sul non scalfito turchino, dense, corpose, non labili scie di prezioso bianco..."  Beppe Fenoglio, Il Partigiano Johnny

micky.38

  • Visitatore
Re: SAAF Liberator scomparso
« Risposta #3 il: 12 Apr 2010, 10:50:03 »
Ciao a tutti, oltre a melanie, anche Anne Millar è alla perenne ricerca dei resti dell'aereo, alla combriccola si è unito anche il signor Harry Schindler, un arzillo novantenne ex soldato di sua maestà ad Anzio oggi abitante a Porto San Giorgio, ricercatore e rappresentante della Italy Star Association. Anche lui non ha perso le speranze, insistiamo!!!

Offline melaniejane

  • Post: 1
Re: SAAF Liberator scomparso
« Risposta #4 il: 28 Ott 2010, 15:03:14 »
Hi Fabio, Fabry and Micky!
I'm still here! And STILL looking for EW207 "K"!!!  ;)

The notation in the SAAF Death Register definitely says "Over Lago Comacchio" (that the plane crashed), not over the town. I have had contact with a young researcher from that area who says he knows of a bomber crash site on land that WAS part of the lake but is now drained and used for farming. He has located several (very old!) villagers from the area who confirm that there was a bomber crash on a night in spring '45 and were later involved in stripping the plane of all its useful parts. They also say that some crew survived but were captured by German troops, while others died in the crash and were buried in nearby villages.

NOTE: It is NOT the same crash site as the USAAF B-24G "Little Gismo" that crashed north of Ravenna in June '44.

Is it worthwhile posting the details of EW207's disappearance on this site again? (Or have you all had enough of me??!!!! :blush2: I feel as though I have posted on every site on the WWW!!!!)

Happy to know you are all still doing your excellent work!
Ciao!
Melanie

 


 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal