Autore Topic: Presentazione  (Letto 4549 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline coldwater

  • Post: 2
Presentazione
« il: 17 Lug 2011, 10:46:07 »
Ciao a tutti sono Claudio Toselli fotografo e scrittore freelance di aviazione. Pur non essendo uno storico, mi interssa molto la Vostra attivita' e mi sono deciso di far parte anch'io "della Famiglia". Non saro' attivissimo ma vi  seguiro' con grande interesse e  nel mio lungo peregrinare per aeroporti  passero' ogni informazione per ogni  eventuale possibile ritrovamento che dovessi venire a conoscenza
Ciao a tutti e grazie

Claudio

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6320
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Presentazione
« Risposta #1 il: 17 Lug 2011, 11:25:31 »
Ciao a tutti sono Claudio Toselli fotografo e scrittore freelance di aviazione. Pur non essendo uno storico, mi interssa molto la Vostra attivita' e mi sono deciso di far parte anch'io "della Famiglia". Non saro' attivissimo ma vi  seguiro' con grande interesse e  nel mio lungo peregrinare per aeroporti  passero' ogni informazione per ogni  eventuale possibile ritrovamento che dovessi venire a conoscenza
Ciao a tutti e grazie

Claudio

benvenuto a bordo Claudio!  :good:
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline manifold

  • Post: 938
Re: Presentazione
« Risposta #2 il: 17 Lug 2011, 20:56:46 »
benvenuto, dicci di che parte dello stivale sei.
celestino

Offline coldwater

  • Post: 2
Re: Presentazione
« Risposta #3 il: 18 Lug 2011, 15:44:01 »
Emilia Romagna

Offline sabo

  • Post: 636
Re: Presentazione
« Risposta #4 il: 18 Lug 2011, 20:47:14 »
Ciao e benvenuto! :)

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6320
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Presentazione
« Risposta #5 il: 18 Lug 2011, 21:55:42 »
Emilia Romagna

EVVAII!  ehehehe!
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline LEX77

  • Post: 244
  • F 104S
Re: Presentazione
« Risposta #6 il: 19 Lug 2011, 19:56:45 »
ciao, benvenuto!!!! girando negli aeroporti, ne vedrai relitti abbandonati..... avvertici subito!!! :biggrin:
wrecksites identificati: I-LALA  ,   I-STMO

Offline Romeo2

  • Socio AdA
  • *
  • Post: 241
Re: Presentazione
« Risposta #7 il: 19 Lug 2011, 21:09:38 »
Benvenuto anche da parte mia  :hi:
"Ho visto cose,che voi astemi non immaginate neanche...."

Offline opencoz

  • Post: 4
Re: Presentazione
« Risposta #8 il: 28 Lug 2011, 15:45:43 »
Buongiorno a tutti
ho 52 anni e sono appassionato/affascinato dagli aerei della 2^ guerra mondiale
forse dai racconti di mio padre, che ha lavorato in mezzo agli aerei durante la 2^ guerra (come scrittovi ieri) e poi subito dopo la fine delle ostilità, ha continuato a rimanere "nel campo" smontandone i motori a cottimo, cosa molto faticosa ma abbastanza redditizia per quei tempi
mi interessano anche le storie che sono dentro e intorno agli aerei
mi affascina, se non poter recuperare di persona gli aerei, almeno leggerne in merito
certo mi sembrate super specialisti...
buona giornata
opencoz

micky.38

  • Visitatore
Re: Presentazione
« Risposta #9 il: 28 Lug 2011, 16:49:32 »
Ciao Opencoz, benvenuto, interessante la storia di tuo papà, in che aeroporti operava?

Offline opencoz

  • Post: 4
Re: Presentazione
« Risposta #10 il: 29 Lug 2011, 10:44:21 »
A Orio al Serio
Lavoro coatto, per la Todt  cito dal libro SOTTO LA TODT:
L'Organizzazione Todt fu il più grande cantiere edile della seconda guerra mondiale, e, insieme, una grande macchina per lo sfruttamento di risorse materiali e umane: a milioni di individui rastrellati nell'Europa occupata fu imposto il lavoro coatto (sia attraveso la leva militare di classi abili, sia tramite la mobilitazione civile che coinvolse uomini, donne e ragazzi) il cerchio più ampio del sistema concentrazionale nazista, bacino da cui attingere la manodopera per le industrie belliche tedesche e per le ditte impegnate nei programmi di edilizia militare.
Il suo compito a Orio, era di tappare le buche dei bombardamenti o mitragliamenti, trasportare con un trattorino oggetti serbatoi e altro
La patente gliela hanno rilasciata con un foglietto timbrato, "su due piedi"
Mi ha raccontato che dovevano anche posizionare dei finti aerei mimetizzati che a volte per beffa venivano bombardati con bombe di finte di legno (!)
buona giornata
opencoz

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6320
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: Presentazione
« Risposta #11 il: 29 Lug 2011, 14:02:23 »
Mi ha raccontato che dovevano anche posizionare dei finti aerei mimetizzati che a volte per beffa venivano bombardati con bombe di finte di legno (!)
buona giornata
opencoz

ciao, io penso che, più che per beffa, lo facessero per addestramento.
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline Komet

  • Post: 35
Re: Presentazione
« Risposta #12 il: 29 Lug 2011, 15:06:27 »
Ciao,

io penso fossero specchietti per le allodole. Posso incrociare la testimonianza di Opencoz con altre raccolte in questi anni. A Orio, in qualche zona decentrata, erano stati predisposti dei simulacri dalla struttura in legno e predisposti per essere, dall'alto, il più possibile simili a velivoli reali. Per simulare il canopy veniva impiegato un qualche cosa di simile alla stagnola. Magari saranno state impiegate windows (meglio nickels in questo caso) che, come sappiamo ben tutti, venivano generosamente dispensate anche dall'USAAF. Questa sottigliezza probabilmente per cercare di creare il maggior riflesso possibile e ingannare così al meglio gli aviatori Alleati.

Komet

micky.38

  • Visitatore
Re: Presentazione
« Risposta #13 il: 29 Lug 2011, 15:13:03 »
Adesso non riesco a postarvi il link, ma a Lonate ad esempio esistono ancora mucchi di queste bombe da addestramento, sia in cemento che in legno... erano appunto "da addestramento", non era ne economico ne sicuro usare bombe vere in effetti...

Anche a Reggio c'erano un trentina di aerei inutilizzabili messi apposta in bella evidenza per attirare il fuoco degli incursori, mentre quelli "buoni" erano sparsi per le campagne attorno, accuratamente mascherati.

Offline Komet

  • Post: 35
Re: Presentazione
« Risposta #14 il: 30 Lug 2011, 16:26:07 »
Uno dei mucchi di large size a Lonate Pozzolo. Un paio di "nordiche" e cinque nostrane.
Data la prospettiva per un prossimo ampliamento dell'aeroporto di Malpensa, la pessima sensazione è quella che interessanti reperti storici ancora presenti nell'area andranno perduti. Certo, le "bimbe" e altra minutaglia potrebbero finire a Volandia, ma le piste di raccordo e i paraschegge rimasti... :'(
Ciao,
Komet

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal