THEN AND NOW - GALLERIA FOTOGRAFICA > SCHEGGE NELLA STORIA

Le ferite del ponte di ferro. Borgotaro (PR)

(1/2) > >>

sabo:
LE FERITE DEL PONTE
 Il ponte ferroviario di Borgotaro, il secondo più lungo d'Europa in curva, chiamato dai valligiani "Ponte di ferro", durante l'ultimo conflitto mondiale subì molti attacchi aerei, sia bombardamenti pesanti che mitragliamenti a bassa quota effettuati dai bombardieri e dai caccia alleati, ma queste incursioni non ebbero mai la meglio sul maestoso ponte, non lo resero mai del tutto inagibile. Sul finire del conflitto, nonostante la linea ferroviaria fosse impraticabile, purtroppo i partigiani con l'aiuto di alcuni sabotatori, minarono una colonna del ponte e abbatterono gravemente una parte di esso...
 Magari non ci si fa più caso ma il "nostro" viadotto ferroviario porta ancora i segni di quegli attacchi...

frogvenice:
Caspita che struttura maestosa, se dovessi girare un war movie andrei proprio lì;  ha proprio il fisique du role ..molto evocativo.

sabo:
Questa struttura è un simbolo della valle del taro, la colonna ricostruita in mattoni e non più in sasso è quella che era stata danneggiata dai partigiani sul finire del conflitto.
Sullo sfondo della foto si vede la cittadina di Borgotaro.

micky.38:
...aria di casa... :'(

sabo:

--- Citazione da: micky.38 - 11 Ott  2013, 10:24:11 ---...aria di casa... :'(

--- Termina citazione ---
Micky... sai che lo diciamo tutti noi che abitiamo in Valtaro?!
Quando si vede il ponte di ferro arrivando dalla fondo-valle ci si sente a "casa"...  :)

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa