BIBLIOTECA - CINETECA - FILMATI > BIBLIOTECA

Francesco Corallo Aquila del Salento

(1/1)

Sparviero III:
Salve,
volevo segnalare agli amici e appassionati del  forum di Archeologi dell'Aria l'uscita del libro edito da IBN "Francesco Corallo Aquila del Salento".
In breve sintesi, si tratta della storia del ten.pil. Francesco Corallo pilota del 37 Stormo B.T. caduto durante una missione notturna su Malta.
Non è solo storia di missioni di guerra.
Si inizia con la scuola di idrovolanti a Passignano sul Trasimeno primi anni ‘30, poi le squadriglie di Idroaviazione a Nisida e del Bombardamento Marittimo a Brindisi, il passaggio alla specialità bombardamento e la guerra in AOI.
L’inizio del secondo conflitto mondiale lo vede partecipare alla battaglia di Punta Stilo dove si ebbero i primi effetti collaterali di “fuoco amico” tra la nostra Aviazione e la nostra Marina.
In precedenza nell’aprile 1939 aveva effettuato un paio di bombardamenti durante l’occupazione dell’Albania (episodi che anche se di scarsa entità e oltretutto irrilevanti in relazione al contesto dell’occupazione, sono stati riportati quale ulteriore conoscenza di quel che accadde in quelle prime giornate di aprile al di là dell'Adriatico) .
Segue la Libia dove il s.ten.Corallo effettua missioni in notturna con gli S.81 del Gruppo” Nocte Favente” ( di cui si può ammirare in copertina il bel distintivo realizzato da Pierluigi Moncalvo autore di un ottimo libro sull'Araldica della Regia Aeronautica). Del 54° Gruppo si sono persi a causa degli eventi bellici i diari Storici e grazie ora al LCV ( Libretto Caratteristico Voli) di Corallo si è potuto integrare la conoscenza delle missioni effettuate dal reparto in Libia.
Seguono gli ultimi scampoli della guerra in Grecia condotta dall'aeroporto "Fortunato Cesari" di Galatina -Le e infine l’epilogo con le missioni su Malta effettuate da Castelvetrano di cui quella fatale effettuata la notte sul 18.5.1942.
Era partito dopo la mezzanotte per scaramanzia per non partire con il 17, ma il caccia Beaufigther inglese armato di canne da 20mm e con radar a bordo lo stava già aspettando nel buio della notte...
Le foto sono per la maggior parte inedite e provenienti da archivi privati, i documenti per la maggior parte dall'Archivio di Stato. Il profilo del BR. 20M della 220^ Squadriglia con il quale cadde il s.ten.pil.Corallo è opera di Marco Gueli un artista molto conosciuto e apprezzato dagli appassionati dei profili degli aerei della Regia Aeronautica.

Ariete:
Ottimo, aspettavo l'uscita di questo libro.

L'amico Antonio è sempre sinonimo di qualità storica!

 :victory:

Sparviero III:
è possibile visionare un'anteprima del libro:
http://www.ibneditore.it/shop/inguscio-a-francesco-corallo-laquila-del-salento/

Navigazione

[0] Indice dei post

Vai alla versione completa