BIBLIOTECA - CINETECA - FILMATI > BIBLIOTECA

Altro libro sulla Desert Air Force

(1/5) > >>

dino:
Ciao Fabio e ciao a tutti.

Segnalo un libro che ho trovato un po' per caso.

Di testi (intesi come monografie) che narrano la storia della Desert Air Force britannica se ne trovano ben pochi in circolazione e, come tutti sappiamo, la D.A.F.  come tutti sappiamo ebbe grande ruolo tattico nella Campagna d'Italia.

Così..googolando, ho trovato e segnalo questo libro che verrà edito al pubblico nel marzo 2014:

The Decisive Campaigns of the Desert Air Force 1942 - 1945 di Bryn Evans (19 giu. 2014)
 EUR 22,57

Dettagli prodotto

Copertina rigida: 240 pagine
Editore: Pen & Sword (19 giugno 2014)
Lingua: Inglese
ISBN-10: 1783462604
ISBN-13: 978-1783462605

Lo ordinerò e vedo un po'....

Ciao

Fabio:
Bravo Dino!  :good:

micky.38:
Hai poi preso il libro? com'è? Vale la pena, dal punto di vista della ricerca, o è "generalista"?

dino:
Ciao Micky, ho preso il libro. Ti confesso che non sono tanto in "trespolo" con l'inglese ma, sostanzialmente, l'ho "letto" grazie a un amico che funge da interprete. Il testo sicuramente non è proprio proprio "tosto", direi che è "generalista", anche se vi sono spunti interessanti.

Ciao

pauke:
Per caso parla anche dei bombardamenti dell'Impruneta (Firenze) del 27 e 28 luglio 1944 ?

Nel corso dell'offensiva alleata nel Chianti, Impruneta era difesa a sud dalla linea Madchen, a est dalla linea Lydia e ad ovest dalla

linea Paula. I tedeschi lasciarono il paese nella notte tra il 20 e il 21 luglio 1944, mentre le prime truppe alleate arrivarono la mattina

del 3 agosto. Alla data del 26 luglio nel paese non esistevano più obiettivi militari veri e propri, come il concentramento di truppe

ausiliarie (presenti invece all'inizio di luglio) o altre installazioni militari fisse: nonostante ciò l'Impruneta fu bombardata due volte.

La 5a squadriglia del 239° stormo fu quella che bombardò (con due passaggi a bassa quota) il centro abitato dell'Impruneta alle 18:00

di giovedì 27 luglio 1944. La 5a squadriglia era composta da ben 12 aerei (cacciabombardieri Kittyhawks) comandati dal Capitano

Murdoch. In genere le formazioni erano composte da 6 apparecchi, quindi, il fatto che per quell'azione ne venissero impiegati il

doppio... stava a testimoniare l'importanza che veniva attribuita alla missione sull'Impruneta. I Kittyhawks (di produzione americana,

inquadrati in una formazione britannica con piloti sudafricani) erano largamente impiegati nelle azioni di appoggio ravvicinato: nelle

azioni sull'Impruneta utilizzarono bombe da 250 kg.

Il giorno seguente (28 luglio) ci fu il secondo bombardamento che distrusse l'antica basilica di Santa Maria... un facile (quanto inutile)

obiettivo per abili piloti reduci delle battaglie d'Africa, aiutati dalla tecnologia di cui potevano disporre i loro aerei... che permetteva

loro già di colpire con precisione obiettivi circoscritti, anche se il bombardamento avveniva solo sulla base delle coordinate e senza un

riscontro visivo.

Due azioni contro un paese inerme e privo di obiettivi strategici... ne parla il libro che è stato segnalato ?

Grazie e saluti a tutti.












Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa