Autore Topic: U-boot di Punta Chiappa  (Letto 7790 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline gobbovolante

  • Post: 57
U-boot di Punta Chiappa
« il: 16 Apr 2012, 09:04:53 »
Posso andare spaventosamente off topic (anzi, off forum) senza che l'Amministratore mi cacci (giustamente) chiedendo informazioni, anzichè su un aereo, su un u-boot tedesco rinvenuto (o meglio giacente) al largo di punta Chiappa (San Fruttuoso -Ge.) e balzato agli onori della cronaca alcuni anni or sono quando fu trovato e fotografato da alcuni sub?
Si tratterebbe dell'U-boot 455, classe VIIC, affondato  nell'aprile del '44 per uno scoppio che ne ha devastato la parte posteriore. Era partito da Tolone sotto il comando di H. M. Scheibe il 22 febbraio. Ultimo contatto radio il 2 aprile; il 6 fu dichiarato"Verschollen  und vermisst", disperso e perduto.
Giace ad una profondità veramente "tecnica" ed impegnativa, compresa fra i -90 della prua e i -125 della poppa. La particolarità è che non è adagiato sul fondo, ma appoggiato ad un angolo di circa 45°, con la prua rivolta verso l'alto (indice questo che probabilmente non tutti i compartimenti furono allagati, con quel che ne consegue visto che l'intero equipaggio risulta scomparso).
Quando fu ritrovato apparvero alcuni filmati in riviste di immersioni, articoli sui giornali e un bell'articolo su RID (con un disegno forse sbagliato, una versione successiva, VIIC mod. 41 o 42, con l'antiaerea potenziata rispetto a quello affondato?).
Poi non ne ho più sentito parlare.
Qualcuno  conosce gli  sviluppi della faccenda? Ovviamente, vista la profondità, sarà e resterà sempre lì.
Saluti
« Ultima modifica: 01 Mag 2012, 13:31:23 da gobbovolante »

Offline mazwork

  • Amministratore
  • Post: 3461
  • Responsabile catalogatore reperti.
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #1 il: 16 Apr 2012, 12:03:24 »
« Ultima modifica: 16 Apr 2012, 12:04:43 da mazwork »
Ad augusta per angusta

Offline kanister

  • Post: 919
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #2 il: 16 Apr 2012, 13:57:19 »
Ciao Gobbo, vediamo se riusciamo a farci cacciare in due per "off forum".

Questo relitto mi ha interessato parecchio, sin da quando uscirono le prime notizie del ritrovamento.

Che si tratti di un sommergibile tedesco sembra certo, che sia effettivamente il 455 forse un po' meno.

Resta da chiarire come un sommergibile partito da Tolone, dopo la missione al largo dell'Africa, tornasse a La Spezia anzichè a Tolone. Qualcuno dice per posare delle mine ad un chilometro dalla costa ligure:
ma per posare delle mine a così breve distanza dalla costa non bastava un semplice gozo? Era necassario far fare tutto 'sto giro ad un sommergibile?

C'è poi la voce da studiare di sommergibili in disarmo affondati alla fine della guerra davanti al porto di Genova.

Comunque in rete trovi molto di più di quanto indicato, prova con "U-boot Portofino"
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

Offline gobbovolante

  • Post: 57
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #3 il: 16 Apr 2012, 14:21:39 »
 Pare che ci sia stato un ultimo contatto radio col 455  mentre navigava sotto costa verso La Spezia. Poi chi lo ha trovato ha detto che la parte poppiera è tutta devastata da un'esplosione (ma interna o esterna?): quindi non un sommergibile in disarmo affondato dopo la guerra. Poi c'è il mistero che in un filmato presente in internet si vede lo sportello della falsa torre aperto. E' una storia che mi affascina, ma che sarà però  probabilmente impossibile da ricostruire.
(Amministratore, sii clemente, lasciaci un angolino... grazie!)

Offline pipistrello

  • Post: 795
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #4 il: 16 Apr 2012, 16:59:35 »
Anche i sommergibili hanno le eliche e aggeggi che somigliano a piccole ali.

Offline gobbovolante

  • Post: 57
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #5 il: 16 Apr 2012, 17:04:39 »
Anche i sommergibili hanno le eliche e aggeggi che somigliano a piccole ali.

grazie! così mi sento meno in colpa.
( e poi c'è l'aviazione imbarcata, gli idrovolanti etc.)
« Ultima modifica: 24 Apr 2012, 15:46:10 da gobbovolante »

Offline Fabio

  • Amministratore
  • Post: 6289
    • Il Forum dell'AdA - Associazione di Promozione Storico Culturale.
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #6 il: 16 Apr 2012, 22:36:47 »
Anche i sommergibili hanno le eliche e aggeggi che somigliano a piccole ali.

grazie! così mi sento meno in colpa.
saluti

Per questa volta... Ok  ;)
Presidente di Archeologi dell'Aria APS

Offline Naumachos

  • Post: 20
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #7 il: 20 Apr 2012, 22:51:19 »
A parte chi vi ha fatto la prima immersione e alcuni del suo staff, credo di essere l'unico ad andarci regolarmente.
Cioè,quando la stagione lo consente,parlo di 2 o 3 mesi l'anno e anche così le giornate buone sono proprio poche.

Offline kanister

  • Post: 919
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #8 il: 20 Apr 2012, 22:58:41 »
A parte chi vi ha fatto la prima immersione e alcuni del suo staff, credo di essere l'unico ad andarci regolarmente.
Cioè,quando la stagione lo consente,parlo di 2 o 3 mesi l'anno e anche così le giornate buone sono proprio poche.

Sai dirci qualcosa di più di quanto si legge in giro?
Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

micky.38

  • Visitatore
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #9 il: 21 Apr 2012, 09:04:48 »
Cito: "Nel Mar Ligure risultano dispersi due sottomarini, mai più ritrovati, artefici di battaglie di una guerra la cui lezione l'uomo non ha mai voluto imparare, ma anche vicende di uomini scomparsi per la loro patria che non hanno potuto avere un degno e meritato ricordo da parte dei loro cari.

I due battelli sono L'Usurper , battente bandiera inglese, disperso nell' ottobre del 1943 nel Golfo di Genova.

L'Usurper parti' da Algeri il 24 settembre diretto alla Spezia; Il 3 ottobre ha ordine di spostarsi nel Golfo di Genova; non rispose al segnale successivo dell'11 ottobre. Con molta probabilità fu affondato dal battello anti sommergile tedesco UJ2208 il 3 di ottobre del 1943 , il quale fece rapporto di un attacco ad un sottomarino nel Golfo di Genova proprio in quel giorno.

Il secondo battello è l' U-BOOT tedesco 455, il quale era partito dalla base di Tolone e era alla sua decima missione in Mediterraneo. Ultimo contatto avvenuto fu alla Spezia dove avrebbe dovuto unirsi agli UJ che lo avrebbero scorato fino in Francia, incontro mai avvenuto. Si pensa che il sommergibile sia affondato nell'aprile del 1944 su mina amica. Questa vicenda è ancor più avvolta dal mistero in quanto in quei giorni non ci sono notizie di nessun attacco alleato nel Mar Ligure."

...niente di più facile che abbia incocciato una mina...

Un servizio dettagliato sull'U-boot con foto, notizie storiche e tecniche, lo trovate qui: http://www.cstigullio.com/U455.shtml#dett

Offline gobbovolante

  • Post: 57
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #10 il: 21 Apr 2012, 10:45:36 »
A parte chi vi ha fatto la prima immersione e alcuni del suo staff, credo di essere l'unico ad andarci regolarmente.
Cioè,quando la stagione lo consente,parlo di 2 o 3 mesi l'anno e anche così le giornate buone sono proprio poche.
Cosa mi dici del portello aperto sulla falsa torre che si vede nel filmato? Può essere la prova di un tentativo di abbandono del sottomarino?
Dal filmato sembrerebbe di vedere dei piccoli squarci nella torre. Se ci sono, possono essere il prodotto di un'esplosione sottomarina, indicata come probabile causa dell'affondamento?
E complimenti per l'immersioni! A quelle profondità! (P.S. sono ingenuo o noioso se ti dico di essere prudente?)
« Ultima modifica: 24 Apr 2012, 15:48:18 da gobbovolante »

Offline tigullio2cv

  • Post: 136
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #11 il: 23 Apr 2012, 08:56:02 »
Ciao a tutti,
se vi interessa dovrei avere un bel articolo sull'Uboot di Portofino che è stato pubblicato qualche anno fa su RID (RIVISTA ITALIANA DIFESA) che tra l'antro ha la sede a Chiavari.
Se interessa cerco, scanno e posto.
Ditemi!
Ciao
Franz

micky.38

  • Visitatore
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #12 il: 23 Apr 2012, 11:47:35 »
Ciao a tutti,
se vi interessa dovrei avere un bel articolo sull'Uboot di Portofino che è stato pubblicato qualche anno fa su RID (RIVISTA ITALIANA DIFESA) che tra l'antro ha la sede a Chiavari.
Se interessa cerco, scanno e posto.
Ditemi!
Ciao
Franz


POSTA POSTA!!!

Offline tigullio2cv

  • Post: 136
Re: U-boot di Punta Chiappa
« Risposta #13 il: 24 Apr 2012, 09:05:57 »
Ok, questa sera scanno e posto.
Ciaoooo
Franz

Offline tigullio2cv

  • Post: 136
Re: U-boot di Punta Chiappa - PDF
« Risposta #14 il: 24 Apr 2012, 20:12:44 »
 :jester: Ecco il PDF dell'articolo.

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal